Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

BREVI DI CRONACA NERA

Continua incessante l’attività antidroga dei Carabinieri di Lecce: in meno di 24h altri 5 arresti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

NOVOLI

Seguito mirato servizio finalizzato contrasto dei reati in materia di stupefacenti, Militari locale Stazione traevano arresto flagranza reato sottonotate persone:

-uomo cl. 1995, censurato;

-uomo cl. 1993, censurato.

Predetti corso perlustrazione venivano controllati in Novoli via Carmiano a bordo autovettura Mercedes. successive perquisizioni personali e veicolari permettevano rinvenire sul primo uomo

  1. 64 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per un peso complessivo di gr. 26,6,

mentre sul secondo uomo

  1. 1,1 di sostanza stupefacente tipo hashish e gr. 1,6 di sostanza stupefacente tipo marijuana.

Perquisizioni estese rispettive abitazioni davano esito negativo. Arrestati, espletate formalità rito, sottoposti regime arresti domiciliari come disposto A.G. informata Arma Novoli che procede.

 

CUTROFIANO

Militari dipendente Stazione Carabinieri, corso predisposto servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, traevano in arresto in flagranza di reato:

-uomo cl.1985, censurato;

 

circostanza operanti. esito mirato servizio di osservazione, procedevano a perquisizione personale e domiciliare rinvenendo:

nr.5 confezioni in plastica contenenti complessivamente gr. 19 circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina;

nr.1 confezione in plastica contenente complessivi gr. 43 circa di sostanza stupefacente del tipo marjiuana;

  1. 1 bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento;

somma contante pari a euro 500,00 (cinquecento) in banconote di piccolo taglio, verosimile provento dell’illecita attivita’ di spaccio.

Materiale rinvenuto, denaro contante e sostanza stupefacente, sottoposti a sequestro e debitamente custoditi presso gli uffici della P.G. operante, in attesa rispettivamente delle analisi di laboratorio e del versamento sul libretto fruttifero f.u.g.. Arrestato espletate le formalità di rito veniva immediatamente rimesso in libertà ai sensi dell’art. 121 c.p.p. come disposto da A.G. informata da dipendente Stazione CC Cutrofiano che procede.

 

SURBO

Militari Stazione Cc Surbo, coadiuvati da Nucleo Cinofili Cc Modugno (Ba) con cane “Zilo”, arrestavano in flagranza di reato:

-uomo cl. 48 censurato, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente;

-uomo cl. 71, incensurato, ritenuto responsabile del reato di detenzione abusiva di armi da guerra.

Il primo, seguito perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di gr. 1700 (millesettecento/00) di sostanza stupefacente del tipo marijuana,

Il secondo, seguito perquisizione personale e domiciliare veniva trovato in possesso di  una pistola, munita di caricatore con sette colpi, marca “beretta” cal. 9 corto modello 1939 matricola ……………., e ulteriori 68 proiettili cal.9.

Sostanza stupefacente avviata ad analisi di laboratorio. reperti assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere versati presso competente ufficio corpi di reato. Arrestati, espletate formalità di rito, venivano tradotti presso proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari. A.G. informata da stazione Surbo che procede.

ed infine….

Personale della Stazione Carabinieri Forestale di Otranto ha deferito in stato di libertà, ai sensi dell’art 260 r.d. 1265 del 27.07.1934 (inosservanza degli ordini impartiti per impedire la diffusione della malattie infettive): uomo cl.1997, in quanto lo stesso, nonostante fosse sottoposto all’obbligo di isolamento/quarantena presso il proprio domicilio perché positivo al tampone per la ricerca dell’infezione dal virus sars covid-19, veniva controllato mentre era intento alla raccolta di funghi, in agro di Calimera, sp 275, località boschi di Calimera, in violazione degli ordini impartiti per impedire la diffusione delle  malattie infettive.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment