Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBREVI DI CRONACA

BREVI DI CRONACA

BREVI DI CRONACA

I CARABINIERI DONANO GIOCHI DI MARE AI PICCOLI RICOVERATI ALL’ONCOLOGICO PEDIATRICO DEL FAZZI

I Carabinieri del Comando Compagnia di Campi Salentina e della Stazione di Porto Cesareo si sono recati presso il reparto di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove hanno consegnato dei giochi da mare per i piccoli pazienti ricoverati.

l’iniziativa si è concretizzata grazie alla collaborazione della dott.ssa Assunta Tornesello, direttore responsabile del reparto, che ha ringraziato l’arma dei carabinieri per l’encomiabile gesto e l’amorevole vicinanza ai loro piccoli ospiti.

I giochi donati erano stati sequestrati dai carabinieri il 6 agosto 2021 a porto cesareo dopo un’operazione di polizia giudiziaria che aveva portato al controllo di sette bancarelle abusive.

I giochi sarebbero andati distrutti, ma grazie alla lodevole iniziativa dei militari, l’Autorità Giudiziaria ne ha autorizzato la donazione per scopi benefici.

Hanno preso parte alla consegna, oltre alla dott.ssa Assunta Tornesello, anche Rita Masciullo, responsabile dell’associazione “PER UN SORRISO IN PIÙ”, il personale infermieristico del reparto con la caposala il Comandante della Compagnia di Campi Salentina, Cap. Gaetano Piazza e il Comandante della Stazione di Porto Cesareo, Mar Magg. Antonio Palamà nonche’ alcuni militari in forza a quel comando e che avevano partecipato al controllo e al successivo sequestro del materiale, oggi donato, che comunque e’ risultato essere a norma, a differenza di altri articoli rinvenuti in quella circostanza e che invece sono stati avviati alla distruzione.

 

CASARANO:

Carabinieri locale stazione hanno arrestato nella flagranza dei Reati di “Violenza A P.U.” “Danneggiamento” “Interruzione Di Un Servizio Pubblico”: Marino Alessandro, cl. 76, attualmente ristretto agli arresti domiciliari per altra causa,

Poichè – accompagnato poco prima presso il pronto soccorso del locale ospedale da un’ambulanza del 118, come da sua richiesta a seguito di asserito malore – è andato in escandescenza, aggredendo il personale sanitario, danneggiando alcuni computer ed attrezzatura medica presente all’interno dell’unità ospedaliera, azionando altresì un estintore ed un idrante ivi presenti ed interrompendo di fatto il servizio essenziale del reparto, tuttora sospeso. Operatori sanitari sono stati refertati senza alcun giorno di prognosi per irritazioni varie all’apparato respiratorio dovute alla propagazione delle polveri antincendio e stado d’ansia reattivo. Danni, in corso di quantificazione. Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’A.G. informata dalla stazione CC di Casarano che procede.

 

MATINO:

Carabinieri locale stazione, unitamente a personale N.o.r. – sezione radiomobile compagnia di Casarano, hanno arrestato nella flagranza del reato di “lesioni personali aggravate” uomo, cl. 80, poichè poco prima – al culmine di una lite per futili motivi – aveva aggredito fisicamente la propria convivente al sesto mese di gravidanza.

L’immediato intervento di quei carabinieri ha consentito di rintracciare ed immobilizzare il prevenuto che si trovava ancora in casa. arrestato, espletate le formalità di rito, tradotto in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’A.G. informata dalla stazione CC di Matino che procede, mentre la vittima – trasportata presso l’ospedale civile di lecce, in attesa di referto – andrà a vivere in altro luogo con i suoi familiari.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment