Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàBRINDISI E GALATINA: DUE VITTIME DEL LAVORO A CAUSA DELLA GRANDE CALURA

BRINDISI E GALATINA: DUE VITTIME DEL LAVORO A CAUSA DELLA GRANDE CALURA

BRINDISI E GALATINA: DUE VITTIME DEL LAVORO A CAUSA DELLA GRANDE CALURA

Hanno lavorato sotto il sole, in giornate, come quelle di ieri e mercoledì, in cui le temperature hanno raggiunto i 40 gradi.

Nel Salento si registrano due tragedie a distanza di poche ore l’una dall’altra. Purtroppo sono state mietute altre due vittime sul lavoro, una a Galatina e l’altro a Brindisi. Sono venuti a mancare, infatti, si presume a causa delle alte temperature degli ultimi giorni, un giovane 35/enne a Galatina ed un 27/enne a Brindisi.

Antonio Valente, 35 anni, impegnato in attività di volantinaggio, stava svolgendo la sua attività nel centro storico di Galatina, il Valente, originario di Miggiano, secondo le testimonianze, avrebbe fatto in tempo a chiedere aiuto, prima di accasciarsi al suolo. Trasportato dapprima al Santa Caterina Novella di Galatina, e poi all’ospedale Ferrari di Casarano, il giovane è in seguito deceduto.

Più o meno lo stesso triste destino e toccato a Camara Fantamadi, 27enne originario del Mali, da tre giorni giunto nelle campagne salentine per la raccolta. Il malore lo ha raggiunto mentre rientrava dal lavoro, in bicicletta, sulla strada provinciale che collega il quartiere La Rosa di Brindisi alla frazione di Tuturano, dove ad attenderlo c’era il fratello che lo stava ospitando. Ad avvertire per i primi soccorsi, gli automobilisti testimoni della tragedia. Camara Fantamadi aveva lavorato per ore nei campi. A testimoniarlo, gli abiti da lavoro e le scarpe sporche di terra. A stroncarlo, probabilmente, un infarto, che non ha lasciato margini d’intervento ai soccorritori.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment