Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàCAMPAGNA EUROPEA E NAZIONALE “NO WOMAN NO PANEL”

CAMPAGNA EUROPEA E NAZIONALE “NO WOMAN NO PANEL”

CAMPAGNA EUROPEA E NAZIONALE “NO WOMAN NO PANEL”

Democrazia Paritaria. Richiesta alle istituzioni territoriali di un protocollo d’intesa per il rispetto della parità di genere negli incontri e negli eventi pubblici

La Rete delle donne Costituenti si fa promotrice di alcune linee guida per favorire l’equilibrio di genere e la valorizzazione della diversità negli eventi realizzati sia dalle istituzioni pubbliche che dalle organizzazioni sindacali e di categoria della regione Puglia.

Scriviamo alle Istituzioni regionali per un impegno concreto affinché la voce, la professionalità e la competenza delle donne nella nostra Regione non sia soffocato da consuetudini e rapporti personali che spesso sono alla base della composizione degli interventi negli incontri pubblici.

Chiediamo di sottoscrivere un protocollo d’intesa che vigili affinché le linee guida indicate vengano seguite nell’organizzazione di eventi pubblici e non solo, al fine di garantire rappresentatività alle donne e visibilità alla loro competenza, esperienza e preparazione.

Rete Donne Costituenti

Alla c.a. Antonio Decaro, Presidente ANCI nazionale info@anci.it presidente@anci.it Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia segreteria.presidente@regione.puglia.it Loredana Capone, Presidente del Consiglio regionale della Puglia presidente@consiglio.puglia.it Domenico Vitto, Presidente ANCI Puglia segreteria@anci.puglia.it comunicazione@anci.puglia.it Stefano Bronzini, Rettore Università di Bari rettore@uniba.it. Fabio Pollice, Rettore Università del Salento segreteria.rettore@unisalento.it Pierpaolo Limone, Rettore Università di Foggia rettorato@unifg.it Segreterie regionali delle Organizzazioni Sindacali puglia@cisl.it regionale@puglia.cgil.it; francobusto@uilpuglia.it Sindaci dei Comuni della regione Puglia Segreterie regionali delle Organizzazioni e Confederazione di categoria Oggetto: DEMOCRAZIA PARITARIA – Richiesta alle istituzioni territoriali di un protocollo d’intesa per il rispetto della parità di genere negli incontri e negli eventi pubblici retedonnecostituentipuglia@gmail.com Da troppo tempo ci troviamo di fronte alla disdicevole circostanza di eventi pubblici organizzati da istituzioni, enti, associazioni dove l’inclusione e la parità di genere non viene presa in alcuna considerazione. Le innumerevoli segnalazioni che ci arrivano dal territorio ci informano di incontri in cui solo uomini (male panel) sono invitati a relazionare su argomenti di cruciale importanza sul futuro comune. Come se transizione digitale ed ecologica, cooperazione internazionale, economia, lavoro, sanità, formazione, istruzione, ricerca non siano argomenti sui quali si giocano anche i destini delle donne della nostra comunità. Credendo fortemente nei valori fondamentali dell’inclusione sociale e della democrazia paritaria, la Rete delle donne Costituenti si fa promotrice di alcune linee guida per favorire l’equilibrio di genere e la valorizzazione della diversità negli eventi realizzati sia dalle istituzioni pubbliche che dalle organizzazioni sindacali e di categoria della regione Puglia. Un impegno che chiediamo si concretizzi con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con le parti richiamate, vigilando affinché le linee guida vengano seguite nell’organizzazione di eventi pubblici e non solo, al fine di garantire rappresentatività alle donne e visibilità alla loro competenza, esperienza e preparazione. Come peraltro è nel chiaro intento della campagna europea e nazionale “No Woman No Panel”. Poniamo dunque alla Vostra attenzione alcuni punti che riteniamo cruciali per le linee guida del protocollo: – Impegnarsi affinché gli organizzatori di eventi pubblici prevedano presenze femminili almeno in ugual numero a quelle maschili; – Ricordare agli organizzatori di eventi pubblici la necessità di promuovere la parità di genere e che questa deve essere rispettata da tutti i partecipanti; – Evitare che il coinvolgimento delle donne venga limitato al solo ruolo di moderatrice; – Nel rispetto delle gerarchie, impegnarsi a coinvolgere donne competenti seppure con percorsi di carriera meno avanzati, cercando così di superare i limiti imposti dal cosiddetto “soffitto di cristallo”; – La disponibilità ad accettare l’invito come relatore ad una conferenza solo dopo l’assicurazione che all’evento sia rispettata la parità di genere. retedonnecostituentipuglia@gmail.com Inoltre si chiede agli organismi competenti di procedere speditamente alla realizzazione del database da aggiornare trimestralmente – inserito anche nell’ Agenda di genere – col doppio scopo di individuare le eccellenze femminili in ambito manageriale, imprenditoriale, legale, consulenziale ed universitario da coinvolgere negli eventi pubblici, e disporre di un archivio sempre aggiornato per conoscere i curricula di donne pronte a ricoprire posizioni e ruoli di vertice. La Rete delle donne Costituenti – intorno a cui si stringono associazioni, amministratrici e dirigenti, reti femminili sul territorio, centri antiviolenza e gruppi di volontariato – si è data il compito di innestare un cambiamento culturale partendo dal tema della rappresentazione femminile nella rappresentanza pubblica, per dimostrare il valore delle donne in tutti gli ambiti della società.

Per la Rete Donne Costituenti – Puglia: Tea Dubois

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment