Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàCARABINIERE LIBERO DAL SERVIZIO SOCCORRE VITTIMA DI TENTATA VIOLENZA SESSUALE

CARABINIERE LIBERO DAL SERVIZIO SOCCORRE VITTIMA DI TENTATA VIOLENZA SESSUALE

CARABINIERE LIBERO DAL SERVIZIO SOCCORRE VITTIMA DI TENTATA VIOLENZA SESSUALE

torre-vado-mare

Arrestato il responsabile

I Carabinieri della stazione di Salve grazie al tempestivo intervento di un militare libero dal servizio effettivo alla stazione di Corsano (Le) hanno tratto in arresto in flagranza per tentata violenza sessuale Arcuti Daniele, classe 1971, di Patù, che nella tarda mattinata aveva avvicinato una donna di 35 anni intenta a guardare il mare sugli scogli di Torre Vado, Marina di Salve, col chiaro intento di violentarla. Lo stesso infatti, dopo averla raggiunta alle spalle senza farsi notare, si abbassava i pantaloni e la afferrava per le spalle, avanzando proposte oscene con i genitali esposti. La donna, nonostante lo shock di un simile approccio, reagiva prontamente scappando lungo gli scogli, inseguita dall’Arcuti che evidentemente era molto determinato nei propri intenti e non si dava per vinto. Fortunatamente le grida disperate di aiuto avevano attirato l’attenzione di un carabiniere libero dal servizio che si precipitava fuori dalla propria abitazione e soccorreva la donna in evidente stato di shock e ferita per le numerose cadute occorse nei tentativi di sfuggire alla presa del molestatore, prestando il proprio aiuto con l’adeguata sensibilità richiesta dal caso. A quel punto il militare, appurato che la donna non versava in gravi condizioni, raggiungeva l’Arcuti, che aveva tentato di defilarsi, e lo bloccava nella sua auto, chiamando in aiuto i colleghi della Stazione di Salve in servizio perlustrativo nell’area che sopraggiungevano in brevissimo tempo in ausilio. La donna nel frattempo rassicurata veniva soccorsa da un ambulanza del 118 fatta sopraggiungere, che la trasportava presso l’Ospedale di Tricase per gli accertamenti e le cure del caso. I militari invece si portavano unitamente al fermato presso la Stazione Carabinieri di Salve per gli accertamenti di rito, e dopo averlo dichiarato in arresto per tentata violenza sessuale e aver contattato il pm di turno, veniva associato ai domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment