Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCASARANO RALLY TEAM: SILVESTRI E GUERRETTI VINCONO A FOLIGNO

CASARANO RALLY TEAM: SILVESTRI E GUERRETTI VINCONO A FOLIGNO

CASARANO RALLY TEAM: SILVESTRI E GUERRETTI VINCONO A FOLIGNO

Si confermano così campioni di raggruppamento nel Raceday Rally Terra. Importante vittoria che vale il titolo nell’ultimo atto della serie riservata agli specialisti dello sterrato dove la squadra salentina ha brillato vincendo anche la Coppa Scuderie. Altro positivo risultato al Costa del Gargano con D’Alto-Liburdi secondi assoluti.

Si è concluso con un esito più che positivo l’intenso weekend di gare che ha visto impegnata su tre diversi fronti la Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team. Un fine settimana che ha regalato alla compagine diretta da Pierpaolo Carra, grazie al duo composto da Emanuele Silvestri e Andrea Guerretti, il primo titolo stagionale ossia la vittoria di Raggruppamento C nel Challenge Raceday Rally Terra, la serie riservata agli amanti dei fondi a scarsa aderenza che ha chiuso la sua quattordicesima stagione con la disputa in provincia di Perugia  del 1°Rally Città di Foligno. L’equipaggio romano-fiorentino ha cosi bissato il titolo colto sempre con i colori della squadra salentina nell’edizione precedente. Un titolo arrivato all’ultima gara, dopo una rincorsa durata un’intera stagione complice il ritiro avvenuto nella prova d’apertura il Rally delle Marche disputato a ottobre. Dalla gara seguente Silvestri e Guerretti non hanno sbagliato un colpo centrando tre successi in altrettanti appuntamenti e andando a bersaglio anche nelle power stage. Non era facile confermarsi, sia perché di fronte c’era una concorrenza qualificata, ma anche perché la coppia aveva cambiato vettura e categoria, passando dalla Mitsubishi Lancer Evo di classe N4 alla Citroen DS3 e alla Ford Fiesta (utilizzata a Foligno) di classe N5 Nazionale fornite dalla Power Brothers dei fratelli Colonna, vetture che si sono dimostrate altamente competitive e affidabili. Sugli sterrati tra Foligno e Nocera Umbra, l’equipaggio Casarano Rally Team ha fornito l’ennesima prestazione di livello, soffrendo in avvio per il fango e per la conseguente errata scelta di gomme per poi inanellare quattro vittorie di raggruppamento, coronate dal nono posto assoluto colto sulla ps4 che hanno di fatto sancito il recupero in classifica, la vittoria in gara e quindi la conquista del titolo. La classifica finale assoluta ha visto Silvestri e Guerretti concludere la competizione umbra al dodicesimo posto, ottavo tra gli iscritti al Raceday e ai vertici della N5. Ma le soddisfazioni per la Casarano Rally Team in quel di Foligno non si sono limitate alla riconferma del titolo nella serie sterrata. La squadra ha infatti colto anche la vittoria nella speciale classifica riservata alle scuderie. Merito, oltre che di Silvestri-Guerretti, delle belle prestazioni colte da “PinoPic navigato per la prima volta dall’esperto Gianfranco Rappa e da Christian Gabbarrini con alle note Alessandro Forni. Il pilota di Polizzi Generosa, alla sua seconda gara su terra, la prima a bordo Skoda Fabia di classe R5 preparata da DGR Sport ha stupito per gli ottimi tempi che lo hanno portato ad occupare per due terzi di gara l’undicesima posizione assoluta firmando la top ten sulla ps3. Purtroppo il peggioramento delle condizioni del manto stradale hanno spinto l’equipaggio siciliano ad adottare nel finale un atteggiamento più conservativo finalizzato a portare a termine la gara e ad accumulare ulteriore esperienza  su questo tipo di fondo. Hanno chiuso la gara in quindicesima posizione assoluta, quattordicesima di classe. Molte erano invece le aspettative della vigilia per la performance di Gabbarrini che si presentava al via della gara di casa utilizzando per la prima volta la Mitsubishi Lancer Evo9 di classe N4 preparata anch’essa da Power Brothers. Dopo un promettente avvio con la vittoria di raggruppamento nella speciale d’apertura, il driver folignate è rimasto vittima della sfortuna con la vettura che ha accusato un vistoso calo di potenza dovuto a un problema al sistema di sovralimentazione. Un inconveniente che si è protratto per tutta la gara e che inevitabilmente ne ha condizionato le prestazioni. Sull’ultima ps quando mancavano poco più di 500 metri al traguardo, la turbina è esplosa costringendo Gabbarrini e Forni a procedere con un andatura sotto i 30 km/h. Alla fine, seppur con tanta fatica, l’equipaggio umbro-emiliano è riuscito  a raggiungere la pedana d’arrivo di Piazza della Repubblica in diciassettesima posizione assoluta (seconda di classe N4, terza di Raggruppamento C e decima tra gli iscritti al Raceday) accolto da un bagno di folla di tifosi, amici e sostenitori. Uno scenario inatteso e che ha particolarmente emozionato il pilota di casa.

Ampie soddisfazioni sono anche arrivate dall’edizione d’esordio del Rally Costa del Gargano disputato sulle strade dell’omonimo promontorio, dove l’equipaggio composto da Gianluca D’Alto e Mirko Liburdi, alla guida della Skoda Fabia R5 preparata e gestita dalla pistoiese Autosole 2.0, ha colto il secondo posto assoluto. Un risultato che non è mai stato in discussione e che la coppia campano-laziale ha legittimato con una condotta di gara costante e accorta, anche se finalizzata essenzialmente alla preparazione del Rally Città di Casarano, gara che tra due settimane aprirà la Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona, serie che l’equipaggio Casarano Rally Team ha fatto propria nel 2019.

Meno esaltante dal punto di vista dei risultati ma estremamente formativa dal punto di vista dell’apprendimento e dell’esperienza si è invece rivelata la trasferta ligure in occasione del 69°Rallye Sanremo, secondo atto della massima serie tricolore e prova d’apertura del Campionato Italiano Assoluto Rally Junior, serie nella quale la formazione casaranese schiera quest’anno il tandem Sara Carra-Giovanni Barbaro e Guglielmo De Nuzzo-Fabio Grimaldi che hanno esordito alla guida delle nuove Renault Clio RSR di classe Rally5 messe a disposizione da Motorsport Italia attraverso ACI Team Italia, il progetto giovani promosso dalla Federazione Sportiva ACI. I due equipaggi hanno sfruttato questo primo atto del tricolore Junior, rivelatosi particolarmente insidioso, per instaurare il miglior feeling con la “milletre” della casa francese. De Nuzzo ha concluso la gara al sesto posto tra gli Junior, giungendo ventitreesimo assoluto anche se può recriminare per una pietra in traiettoria che sulla ps7 gli ha causato una leggera toccata, episodio che in termini di classifica gli ha fatto perdere due posizioni. Sara Carra ha invece concluso le sue fatiche giungendo ottava tra gli junior, prima in solitaria nel Femminile, undicesima tra gli Under 25 e trentacinquesima assoluta.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment