Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCulturaCAVALLINO: LUIGI RAMPONI PRESENTAIL SUO LIBRO «VAL LA PENA DI VIVERE».

CAVALLINO: LUIGI RAMPONI PRESENTAIL SUO LIBRO «VAL LA PENA DI VIVERE».

CAVALLINO: LUIGI RAMPONI PRESENTAIL SUO LIBRO «VAL LA PENA DI VIVERE».

4 copertinaramponi

L’appuntamento nella Sala consiliare «Mario Gorgoni» sabato 1° aprile 2017

Il generale senatore Luigi Ramponi a Cavallino per presentare il suo libro «Val la pena di vivere». Appuntamento sabato 1° aprile alle ore 18.30 nella Sala consiliare «Mario Gorgoni» del palazzo ducale dei Castromediano a Cavallino, dove sarà presentato il lavoro editoriale del  Generale di Corpo d’Armata dei bersaglieri e senatore. L’incontro è organizzato dall’Amministrazione Comunale di Cavallino in collaborazione con la locale sezione dell’Associazione Nazionale Bersaglieri «Sernaglia della battaglia». Ad aprire l’incontro saranno i saluti del sindaco della Città di Cavallino Avv. Bruno Ciccarese Gorgoni e del Presidente Provinciale Associazione Nazionale Bersaglieri Col. Comm. Romualdo Forcignanò. Dialogano con l’autore il Dott. Camillo Tondi e il dott. Beppe Longo.

Il volume racconta gli avvenimenti che hanno caratterizzato il lungo percorso di vita di Luigi Ramponi: l’adolescenza in Emilia, la permanenza in Africa, dai nove ai diciott’anni, il ritorno da profugo nell’Italia del dopoguerra, l’entrata in Accademia Militare, la vita e il comando di reparti nel corpo dei Bersaglieri, dei Paracadutisti, dell’Aviazione dell’Esercito, la Scuola di Guerra, i quattro anni da Addetto Militare a Washington presso l’Ambasciata italiana, il comando della Regione Sardegna, la Direzione Nazionale degli Armamenti, il ruolo di Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, di Comandante Generale della Guardia di Finanza, di Direttore del Servizio Segreto Sismi, di Presidente del Consiglio Superiore delle Forze Armate. Vi è poi un secondo periodo di vita politica, lungo vent’anni, che inizia con la partecipazione alla fondazione del partito di Alleanza Nazionale, si sviluppa in attività politica alla Camera dei deputati e al Senato e finisce con i raggiunti “limiti d’età” a ottantatré anni.

Luigi Ramponi

Nato a Reggio Emilia nel 1930, con la famiglia si trasferisce in Africa dove rimane fino all’età di 18 anni. Rientrato in Italia percorre la carriera militare sino al grado di Generale di Corpo d’Armata. Bersagliere, pilota, paracadutista, insegnante alla Scuola di guerra, addetto militare negli Stati Uniti, Comandante di Battaglione, Reggimento e Brigata, Comandante Militare della Sardegna, Vice Segretario Generale della Difesa, Sotto Capo di Stato Maggiore alla Difesa, Comandante Generale della Guardia di Finanza, Direttore del Servizio Segreto SISMI, Presidente del Consiglio Superiore delle Forze Armate: sono le tappe di una prestigiosa carriera, al termine della quale entra in politica.

È uno dei fondatori di Alleanza Nazionale. In tale partito svolge per vent’anni attività politica alla Camera ed al Senato, ricoprendo incarichi di prestigio in rappresentanza del Lazio e del Veneto.

Da sempre ha svolto e svolge attività di solidarietà sociale.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment