Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCI SIAMO OGGI IL PRIMO ATTO DELLA SEMIFINALE SECONDO TURNO – DI SCENA VENEZIA E LECCE

CI SIAMO OGGI IL PRIMO ATTO DELLA SEMIFINALE SECONDO TURNO – DI SCENA VENEZIA E LECCE

CI SIAMO OGGI IL PRIMO ATTO DELLA SEMIFINALE SECONDO TURNO – DI SCENA VENEZIA E LECCE

Lecce e Monza le due formazioni pronosticate alla vigilia del campionato come le possibili vincitrici del torneo, alla fine, dopo percorsi altalenanti, sono rimaste col cerino in mano e sperano di non dover ripensare con rimpianto a quanto non fatto bene vincendo i play off. Ad oggi vengono infatti considerate le potenziali finaliste dell’autentica roulette che sono da sempre i play off. In ogni caso per trovarsi di fronte dovranno essere brave a superare avversari come Venezia e Cittadella per nulla disposti a offrirsi come vittime sacrificali anzi si vestiranno da novelli Davide per cercare di abbattere i Golia di turno.

Oggi, alle 20.45 al “Penzo” di Venezia il Lecce affronterà convinto, come ha dichiarato Corini che la partita sarà da 180 minuti, ovvero qualunque sia il risultato di stasera il verdetto finale sarà scritto a Lecce giorno 20 con la gara di ritorno. Al Lecce, è bene tenerlo a mente, grazie al regolamento in vigore, essendosi classificato quarto basteranno due pareggi, ma certamente non si può e non si deve partire con l’obiettivo di due nulla di fatto perché poi si potrebbe rischiare di restare con il famoso cerino acceso tra le dita e bruciarsele.

È evidente che bisognerà fare mente locale e stare sul pezzo costantemente tanto in campo quanto sulla panchina perché il minimo errore, se colto dall’avversario, può essere determinante.

La gara, e non è una frase fatta, è difficile piena di insidie ed il Lecce deve superare per prima cosa eventuali remore dovute ai risultati ottenuti nelle ultime giornate di campionato. Il passato è e deve restare tale; rimuginare sui punti gettati al vento, sulle occasioni fallite non serve a nulla, bisogna guardare avanti e pensare solo al Venezia, per ora, e poi al Monza nei due match di finale in calendario il 23 ed il 27 maggio.

Non mancano le preoccupazioni a Corini vista la contemporanea assenza di Pettinari e Rodriguez e proprio per questo  i calciatori che manderà in campo si dovranno fare carico di maggiori responsabilità e dare tutto quanto hanno in corpo per conquistare una vittoria che rasserenando l’ambiente, sarà ottimo viatico per passare il turno ed affrontarlo, poi, con uno spirito migliore.

Ad arbitrare la gara, che si avvarrà anche dell’impiego del VAR, è stato chiamato uno dei migliori fischietti italiani Valerio Marini della sezione di Roma col quale nelle precedenti occasioni di incrocio i giallorossi hanno sempre ottenuto il massimo. Statistica? Si ma sperare che continui non costa nulla…quindi speriamo.

Ernesto Luciani

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment