Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaPER COLPA DELLA REGIONE NON ARRIVANO FONDI AGLI AGRICOLTORI

PER COLPA DELLA REGIONE NON ARRIVANO FONDI AGLI AGRICOLTORI

PER COLPA DELLA REGIONE NON ARRIVANO FONDI AGLI AGRICOLTORI

sede-REGIONE-PUGLIA-300x174

COR: “La Regione delle belle parole e pochi fatti! Non dichiara lo stato di calamità e il Ministero non può attivare il Fondo di solidarietà”

I consiglieri regionali dei Conservatori e Riformisti (Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola) insieme al deputato Nuccio Altieri sollecitano il presidente Emiliano

Facciamo nostro il grido d’allarme lanciato dall’on. Nuccio Altieri per il suo territorio (il Sud Est Barese, colpito da recenti e devastanti fenomeni atmosferici che hanno distrutto i vigneti) e chiediamo alla Regione Puglia che decreti lo stato di calamità naturale per tutte quelle zone pugliesi che nell’ultima estate hanno, a causa delle eccezionali avversità atmosferiche, visto distrutta la maggior parte delle produzioni agricole. Un settore, quello dell’Agricoltura particolarmente penalizzato nella nostra Regione a causa di una politica disattenta e irresponsabile.

Il sottosegretario all’Agricoltura Giuseppe Castiglione, nell’incontro con Altieri, è stato chiaro: totale disponibilità ad intervenire con il Fondo di Solidarietà a favore degli agricoltori pugliesi attraverso sconti fiscali e il blocco del pagamento dei contributi, ma per farlo è necessario che vi il riconoscimento dello stato di calamità da parte della Regione Puglia che ad oggi ancora non c’è!

Francamente questa disattenzione non ci meraviglia, da oltre un anno siamo abituati anche in Agricoltura ad avere a che fare con un presidente degli Annunci e delle Agenzie (dalla Xylella ai Consorzi), i veri interessi degli agricoltori non sono contemplati in questa strategia, per questo accogliendo l’invito di Altieri vigileremo perché l’impegno venga preso.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment