Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL COMUNE HA AL VAGLIO UNA PRPOSTA DEL LECCE PER LA GESTIONE DELLO STADIO

IL COMUNE HA AL VAGLIO UNA PRPOSTA DEL LECCE PER LA GESTIONE DELLO STADIO

IL COMUNE HA AL VAGLIO UNA PRPOSTA DEL LECCE PER LA GESTIONE DELLO STADIO

Troppo pesante sarebbe affrontare le spese di manutenzione straordinaria per l’Ente comunale

Nel corso dell’ultima seduta (via web) della Giunta Comunale di Lecce tra le altre è stata approvata la delibera relativa alla Concessione in uso e gestione dello stadio comunale “Ettore Giardiniero” (a tutti più noto come “Via del mare”, quello, in pratica, dove gioca le sue partite “in casa” il Lecce.

La delibera assunta dà gli indirizzi da seguire nel nuovo bando pubblico per l’assegnazione dello Stadio comunale, il più grande impianto sportivo della città.

Come non, in tempi di ristrettezze economiche per le casse comunali, fare fronte alle spese di manutenzione straordinaria di cui l’impianto ha urgente bisogno, non è cosa da poco per cui è un passo obbligato quello di concedere l’impianto a un terzo.

L’U.S. Lecce ha già presentato un proposta di Concessione che illustra un modello di gestione dello Stadio comunale per la durata di dieci anni con l’assunzione da parte del concessionario dei costi economici derivanti dalla manutenzione straordinaria dell’impianto, dell’intestazione di tutte le utenze e del pagamento di un canone annuo.

La proposta dell’U.S. Lecce, cui è allegato un piano economico finanziario, prevede – in sintesi – per il concessionario il diritto di utilizzo esclusivo dell’impianto, oltre alla facoltà di organizzare manifestazioni culturali, artistiche, live; di gestire in proprio servizi di somministrazione di cibo e bevande; di utilizzare l’impianto per attività di natura commerciale; di gestire i servizi di pubblicità; di commercializzare i diritti di

denominazione dello stadio.

Per valutare la proposta la Giunta ha costituito un gruppo di lavoro composto dai dirigenti dei settori Lavori Pubblici, Patrimonio, Sport, Urbanistica e Servizi Economico-finanziari, e da un funzionario dell’Ufficio Patrimonio. In caso di valutazione positiva da parte del gruppo di lavoro, e qualora la proposta venga ritenuta migliorativa rispetto alle condizioni contrattuali della attuale Convenzione, in scadenza a maggio 2021, la proposta dell’U.S Lecce sarà sottoposta all’approvazione del Consiglio Comunale, che è l’organo sovrano nella gestione del patrimonio dei cittadini.

Si procederà poi alla pubblicazione di un bando di gara ad evidenza pubblica per la gestione dello Stadio, che resta, nel rispetto della vigente normativa, una condizione imprescindibile per raggiungere l’obiettivo della firma del nuovo contratto di gestione.

“Dopo il passaggio a vuoto dell’avviso pubblico per la concessione del diritto di superficie, riprende il percorso che condurrà in tempi brevi, e nel rispetto del quadro normativo vigente, a concedere la gestione dello Stadio per dieci anni alla società sportiva che fa battere i cuori di tutti gli sportivi leccesi, l’Unione Sportiva Lecce – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – come è noto, il Comune non è nelle condizioni finanziarie per assicurare la manutenzione straordinaria dello Stadio, che ha già avuto e avrebbe ancora bisogno di lavori di adeguamento agli standard della FIGC e dell’UEFA. Inoltre, guardando alla crescita di tante società sportive di territori di provincia, come il nostro, vediamo come la modernizzazione dello Stadio e dei suoi utilizzi sia stata una chiave strategica. A Lecce vogliamo mettere la società nelle condizioni di intraprendere un percorso simile e al contempo liberare il Comune da oneri ai quali non è in condizione di assolvere. Per analizzeremo la proposta giunta dall’U.S. Lecce attraverso il gruppo di lavoro individuato in delibera e la sottoporremo poi al Consiglio Comunale che è l’organo sovrano nella gestione del patrimonio dei cittadini, quale lo Stadio è. Dopo questi passaggi fondamentali procederemo speditamente al nuovo bando”.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment