Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàCONCLUSA L’OPERAZIONE “FIRESTORM” CON TRE ARRESTI E UNA DENUNCIA

CONCLUSA L’OPERAZIONE “FIRESTORM” CON TRE ARRESTI E UNA DENUNCIA

CONCLUSA L’OPERAZIONE “FIRESTORM” CON TRE ARRESTI E UNA DENUNCIA

È il bilancio dell’operazione condotta dai Carabinieri del Nucleo investigativo del reparto operativo che, con il prezioso aiuto dei colleghi delle compagnie limitrofe, dei “Cacciatori di puglia” e di due unità cinofile di Tito (Pz), hanno acceso i riflettori sul territorio, per un servizio di controllo disposto dal Comando provinciale di Lecce. Nel mirino degli uomini dell’Arma sono finite le masserie e quei luoghi lontani da occhi indiscreti. E i risultati non sono mancati.

Con l’accusa di detenzione illegale di armi ed esplosivi e produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope, è finito nei guai Daniele Papa, classe 1976, volto già conosciuto alle cronache locali. Il 45enne di Trepuzzi, arrestato in flagranza, è stato sorpreso con diverse armi illegalmente detenute e un chilo di marijuana.

Nonostante fossero ben nascosti, i Carabinieri hanno trovato durante la perquisizione domiciliare un ordigno esplosivo improvvisato di forma cilindrica con accensione a miccia, del peso complessivo di circa 2.600 grammi (duemilaseicento); un fucile da caccia a canne mozze, cal. 12; un fucile da caccia a due canne sovrapposte, cal. 20, smontato in tre pezzi; una pistola mitragliatrice mp5 kurs marca Heckler&Koch, calibro 9×19, completa di caricatore; una pistola semiautomatica marca Zastava, calibro 7,65; una 1 pistola semiautomatica, della stessa marca Zastava, ma calibro 7,62; una pistola scacciacani, priva di tappo rosso e diverse centinaia di munizioni di vario calibro.

A quel punto la perquisizione è stata estesa anche ad una masseria da lui condotta, nelle campagne di Squinzano, dove i militari hanno trovato un chilo di marjuana contenuta in più sacchetti di cellophane.

Tutto sottoposto a sequestro. Per il 45enne, una volta concluse le formalità di rito, si sono aperte le porte del Carcere di Lecce.

Durante lo stesso servizio è stato deferito in stato di libertà, con l’accusa di ricettazione, un 25enne di Trepuzzi, volto noto. Durante la perquisizione domiciliare, estesa anche presso una masseria a lui in uso, è stata trovata una Honda Cbr RR, oggetto di furto denunciato presso la stazione dei Carabinieri di Trepuzzi.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment