Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaCoR: “Condividiamo battaglia Coldiretti perché è la nostra a Bari come a Bruxelles”

CoR: “Condividiamo battaglia Coldiretti perché è la nostra a Bari come a Bruxelles”

CoR: “Condividiamo battaglia Coldiretti perché è la nostra a Bari come a Bruxelles”

BOTTIGLIA D'OLIO

Dichiarazione del gruppo regionale dei Conservatori e Riformsti (Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola)

AAA cercarsi olio d’oliva extravergine in Puglia!

I Conservatori e Riformisti condividono la battaglia che la Coldiretti oggi ha portato nell’aula del Consiglio regionale, perché sia in Puglia sia a Bruxelles – attraverso il nostro leader Raffaele Fitto – da più di un anno abbiamo sollevato il problema  dell’immissione di olio straniero sui nostri mercati e sulle nostre tavole con il doppio danno di far male ai nostri produttori e alla nostra salute.

I dati della Coldiretti ci fanno solo capire che il problema non solo non viene affrontato con la serietà che merita, ma sta sfuggendo di mano: la penuria di olio pugliese fa crescere anche i rischi di frode ed inganni in una situazione in cui c’è più olio spagnolo che italiano nelle bottiglie riempite a livello nazionale che in 2 casi su 3 contengono prodotto straniero proveniente per oltre il 60 per cento dalla Spagna, il 25 dalla Grecia e per il quasi 10 dalla Tunisia.

Per questo chiediamo all’assessore regionale all’Agricoltura di attivarsi sul piano nazionale con il ministro Martina non solo per rivendicare una maggiore tutela del Made in Puglia e delle sue eccellenze migliori, come l’olio d’oliva extravergine, ma anche un maggior controllo alle frontiere (a cominciare dai porti) per evitare importazioni illegittime.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment