Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL CORONAVIRUS BLOCCA IL CALCIO. SAPRÀ RIPRENDERSI?

IL CORONAVIRUS BLOCCA IL CALCIO. SAPRÀ RIPRENDERSI?

IL CORONAVIRUS BLOCCA IL CALCIO. SAPRÀ RIPRENDERSI?

Fermo da giorni il calcio giocato l’attenzione degli addetti ai lavori e dei tifosi va sulla data della ripresa delle partite. Dai più alti dirigenti sportivi all’ultimo dei tifosi tutti avanzano ipotesi, ragionamenti, possibili soluzioni, in pratica non c’è nulla di certo e del resto come si potrebbe stabilire qualcosa con un virus che continua a crescere e mietere vittime? Il calcio annaspa e naviga nell’incertezza; unico dato certo, al momento è quello preso, con una mossa lungimirante, dalla Uefa, è stato deciso, infatti, di  spostare l’Europeo al 2021 dando spazio e precedenza alla doverosa conclusione dei vari campionati nazionali, al momento tutti fermi.

Purtroppo il calcio da semplice passione verso i colori di una maglia che rappresenta un territorio, come nel caso del Lecce, ha le esigenze ed i problemi di un ramo economico/finanziario della vita sociale. In pratica ogni società è una vera e propria azienda e come tale deve essere gestita. Purtroppo per i motivi più vari, speso, i dirigenti calcistici, quando amministrano una società (azienda) che pratica l’attività del calcio, si lascia irretire e poi condurre la società in maniera anomala, ovvero indebitandola oltre misura. Per questo, ora, di fronte ad un’emergenza del tutto particolare il calcio rischia non solo di fermarsi ma di sparire, quantomeno ai livelli attuali.

Sono troppo alti gli indebitamenti delle singole società ed ha perfettamente ragione il nostro presidente Saverio Sticchi Damiani quando lancia l’allarme e cerca di svegliare chi ancora vive in un mondo di sogni.

A tal proposito mi corre obbligo fare gli auguri di buon lavoro a Sticchi Damiani che proprio oggi parteciperà al primo incontro del tavolo di lavoro istituito dalla Lega “TavoloTecnico-Sportivo” per discutere del futuro del calcio. Un riconoscimento all’ottimo lavoro legale/amministrativo svolto in seno alla società Lecce; meriti di gestione confermati dalla nomina della dr.ssa Chiara Carrozzo, direttore finanziario del club giallorosso, scelta dalla Lega per partecipare al “Tavolo Risk Assessment Club” che ha già avuto modo di discutere su interessanti ordini del giorno come: “effetti economici e finanziari-patrimoniali con approccio aggregato”; “ analisi e sviluppo di provvedimenti a tutela del sistema”; “ effetti di continuità operativa con il sistema bancario” e “effetti della compensazione”

Tornando all’aspetto agonistico, si prospetta la possibilità di riprendere l’attività in occasione del primo weekend di maggio, così da terminare il calendario poi, secondo quelle che sono le linee guida della Uefa, nell’ultima settimana di giugno. Altre ipotesi saranno di sicuro messe sul tavolo per essere valutate dalla Lega, dalla FIGC tenendo conto del parere dell’Associazione calciatori, quindi non ci resta che aspettare e sperare.

Eugenio Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment