Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaDANIELE BIASCO A DELLI NOCI SULLA RIQUALIFICAZIONE DI TORRE CHIANCA: “IN QUEL PROGETTO C’È DEL MIO, MA NULLA DI TUO”

DANIELE BIASCO A DELLI NOCI SULLA RIQUALIFICAZIONE DI TORRE CHIANCA: “IN QUEL PROGETTO C’È DEL MIO, MA NULLA DI TUO”

DANIELE BIASCO A DELLI NOCI SULLA RIQUALIFICAZIONE DI TORRE CHIANCA: “IN QUEL PROGETTO C’È DEL MIO, MA NULLA DI TUO”

4

Caro Dr. Alessandro Delli Noci, in quel progetto sulla riqualificazione di Torre Chianca c’è parte del nostro impegno nei confronti di questa marina, ma nulla di tuo!

La vera storia del lungomare di Torre Chianca – lotto 2 e lotto 3 – nasce dai progetti FAS-Cipe del Programma Quadro 2004, dopo che non si conclusero le trattative per il project financing sul porto di San Cataldo. Entrato a far parte dell’Associazione Marina di Torre Chianca, ho iniziato a documentarmi su tutti i progetti possibili e mi sono imbattuto in quelli che comprendevano 3 lotti: lotto 1, per un’area attrezzata in Piazza Paradiso, ultimata a inizio 2017; lotto 3, per un’area attrezzata tra via Del Lillà e via Eolo; Lotto 2, per il lungomare.

All’interno di questi ultimi, nel corso di incontri pubblici convocati presso la nostra sede associativa, chiedemmo all’allora assessore ai lavori pubblici Avv. Gaetano Messuti l’inserimento delle vie Mimose, Tiglio, Impia, Tife e Salice, soggette a seri problemi di allagamenti che rappresentavano per noi un’assoluta priorità. La risposta ci fu data il 17 gennaio 2016 presso la Masseria Ospitale, proprio in una di queste assemblee.

Il nostro impegno non si fermò con l’accoglimento della richiesta, che venne quindi contemplata nel progetto definitivo, ma mi occupai personalmente di portare avanti l’obiettivo interfacciandomi con l’Ufficio tecnico, l’ufficio Urbanistica, l’Ente Parco, l’ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche e la Soprintendenza, per ottenere tutte le approvazioni nel più breve tempo possibile.

L’ultima autorizzazione è stata rilasciata nel dicembre 2017 – durante l’amministrazione Salvemini – dalla Capitaneria di Porto, mentre il capitolato di appalto era già pronto in attesa di quest’ultimo tassello.
Allora ci chiediamo, come associazione e come comunità di residenti che hanno vissuto, passo dopo passo, tutte le tappe di questo tortuoso percorso: quale è stato l’impegno del Dr Delli Noci in tal senso?

Ricordo perfettamente che l’Assessore non era neanche a conoscenza di questo progetto e delle vie inserite, quando io stesso chiesi una commissione LL.PP, discussa in data 24 ottobre 2017, per informare i componenti dell’ultima Giunta comunale.

Ci sembra inopportuno e ridicolo che progetti da lui stessi dichiarati in passato merito della vecchia Amministrazione, diventino oggi improvvisamente in campagna elettorale frutto di un suo grande lavoro.
Non è questo il modo giusto di condurre una campagna elettorale per chi sbandiera parole come trasparenza e onestà!

Daniele Biasco

Presidente Associazione Marina di Torre Chianca

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment