Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàA DARIO STEFANO L’ONORIFICENZA DI “AMBASCIATORE DELLE CITTÀ DELL’OLIO”

A DARIO STEFANO L’ONORIFICENZA DI “AMBASCIATORE DELLE CITTÀ DELL’OLIO”

A DARIO STEFANO L’ONORIFICENZA DI “AMBASCIATORE DELLE CITTÀ DELL’OLIO”

Conferita oggi a Monteriggioni, in provincia di Siena, l’onorificenza di “Ambasciatore delle Città dell’Olio” al senatore Dario Stefàno, nel corso dell’Assemblea annuale delle Città dell’Olio.

L’Associazione nazionale Città dell’Olio ha istituito, nel 2019, il proprio Albo d’Onore riservato a personalità che si siano distinte in modo particolare nell’ambito delle discipline culturali, economiche, giuridiche, finanziarie e che abbiano dato un particolare sostegno e contributo all’Associazione nel rispetto ed in sintonia con la missione e le finalità espresse nella Carta dei Fondamenti delle Città dell’Olio.

“In virtù del Suo impegno costante per l’enogastronomia ed il mondo del turismo enogastronomico, ma soprattutto per il lavoro determinante sulla promulgazione della Legge sull’Oleoturismo, asset fondamentale per il Made in Italy, nonché per il legame stabilito negli anni con la nostra Associazione, condividendone missione e valori”, questa la motivazione del riconoscimento.

“Sono particolarmente onorato – ha commentato Stefàno – di ricevere questa prestigiosa onorificenza, poiché sono nato in una terra punteggiata di ulivi, che hanno disegnato il nostro paesaggio, scritto la storia delle nostre comunità e caratterizzato la nostra cultura. Proprio quegli stessi ulivi che a causa della Xylella oggi nel Salento non ci sono più. L’olio e l’ulivo, però, rimangono due elementi fortemente identitari della storia del Mediterraneo e, sono convinto, anche del suo futuro. Ecco perché occorre investire per la loro valorizzazione ma anche per la tutela, perché insieme ai vini autoctoni, gli olì italiani rappresentano un asset strategico su cui impostare strategie di promozione e di crescita per i territori italiani”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment