Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportDERMAKU: “CON IL PARMA GARA DIFFICILE. LA COMPETIZIONE FRA GIOCATORI È MOLLA POSITIVA”

DERMAKU: “CON IL PARMA GARA DIFFICILE. LA COMPETIZIONE FRA GIOCATORI È MOLLA POSITIVA”

DERMAKU: “CON IL PARMA GARA DIFFICILE. LA COMPETIZIONE FRA GIOCATORI È MOLLA POSITIVA”

Il difensore italo-albanese sarà l’ex di giornata nel match contro il Parma. Venduti 7.500 biglietti per la gara di domenica.

Il difensore centrale italo-albanese, Kastriot Dermaku, ha così esordito nel presentare la partita, seconda consecutiva in casa, che vedrà opposta al Lecce la sua ex squadra.

“Durante la settimana il mister non fa capire quali saranno i calciatori che partiranno dall’inizio e spetta a noi metterlo in difficoltà e dimostrare di meritare il posto. A Parma ho giocato poco più di un anno e ho ricordi belli. Quella di domenica sarà una partita difficile, con molto pubblico e dovremo fare bene”.

Pur essendo un ex non ha notizie da dare al mister

“Non posso fare da spia, perché, quando è iniziato il ritiro sono andato a Bologna per le terapie e a metà agosto ho deciso di venire qui a Lecce, non conosco neanche mister Maresca”.

La bagarre per una maglia tra i “centrali di difesa”

“La competizione in una squadra che lotta per il vertice è importantissima, in difesa siano tanti, siamo bravi e il mister sceglie i migliori, ma anche chi ha poco spazio si deve mettere a disposizione per far crescere il gruppo è quest’anno noto tanta intensità e voglia di giocare da parte di tutti”.

Le difficoltà del campionato di serie B

“La B è intensa e competitiva e c’è bisogno di tutta la squadra e quest’anno vedo più fame e voglia da parte di tutti, poi i risultati arrivano o no, ma ciò che non bisogna mai perdere è lo spirito, perché ci saranno momenti difficili ed è qui che ci sarà bisogno del gruppo”.

Come si spiega la difesa più ermetica

“È ancora presto per dire come mai quest’anno si prendono meno reti, penso, però, che quando una squadra è più incline al sacrificio, anche nei momenti difficili ogni reparto ne trae giovamento, quest’anno siamo più vogliosi di sacrificarci, poi ci sono annate in cui un reparto va meglio”

Cosa pensa dell’attuale classifica

“Non mi aspettavo questa classifica. Ritenevo a inizio anno che qualche squadra a questo punto si sarebbe già staccata, secondo me ci sarà una classifica corta fino alle ultime giornate e poi avranno la meglio le compagini con maggiore continuità”.

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment