Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàDA DOMANI ENTRA IN VIGORE IL NUOVO PIANO TRAFFICO

DA DOMANI ENTRA IN VIGORE IL NUOVO PIANO TRAFFICO

DA DOMANI ENTRA IN VIGORE IL NUOVO PIANO TRAFFICO

Ci sarà la pedonalizzazione di via XXV luglio e sa brevissimo l’apertura del parcheggio “Ex Enel”

Domani, primo maggio sarà un giorno epocale per Lecce perlomeno per quanto concerne il traffico e la sosta nella zona a traffico limitato, tenuto conto che domani sarà il primo di validità del nuovo regolamento. La novità più importante è il portare a 18 ore giornaliere, da lunedì a sabato, l’accesso riservato alle categorie autorizzate, mentre le finestre temporale per l’entrata libera, secondo gli itinerari consentiti, sono due, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Naturalmente il provvedimento che andrà in vigore ha innescato dei malumori tra i residenti, (che ritengono esiguo il numero massimo di due permessi riservato a nucleo familiare), come tra gli operatori commerciali insoddisfatti delle fasce orarie riservate al carico e scarico delle merci.

Toccherà all’assessore del ramo, Marco De Matteis, il compito ora di far assorbire senza troppi sussulti le nuove “regole di ingaggio”.

SI vuole ottenere l’alleggerimento del traffico di veicoli sul centro storico. I permessi sono ancora troppi?

“Prima di tutto parliamo di attraversamenti. Con l’estensione della Ztl a 18 ore nei giorni feriali la necessità di dotarsi di un pass diventa stringente per chi ha il reale bisogno di entrare nel centro storico. Per questo non preoccupa il numero dei permessi, che di sicuro aumenteranno perché ci sono categorie che non li hanno mai richiesti non avvertendone la necessità. Gli ultimi dati, del trimestre da ottobre a dicembre del 2019, riferivano di circa 600mila transiti, sono proprio questi flussi che vanno scremati”.

Perché è stato prorogato di un mese il termine per la richiesta dei nuovi pass?.

“Perché, more solito, pur parlando del nuovo regolamento da circa un anno e mezzo, a causa delle nostre cattive abitudini, quattro mesi di tempo per il rinnovo dei permessi non sono bastati, come dimostra l’impennata di richieste di rinnovo nelle ultime due settimane. Abbiamo dunque potenziato l’attività dell’ufficio con sette unità di personale invece delle solite tre, ma la proroga di un mese è stata inevitabile. Si tratta, beninteso, di una proroga solo della validità dei vecchi permessi. I nuovi vengono inviati via mail e devono essere stampati ed esposti: hanno un qr code che fa fede per l’autenticità e che facilita e velocizza il processo di verifica da parte della polizia locale”.

Con l’arrivo della stagione estiva crede sia possibile trovare il giusto equilibrio tra le varie esigenze?

“Anche quest’anno è stata concessa la proroga per l’occupazione del suolo pubblico come misura di sostegno alle attività di ristorazione. Dunque, anche per dare più spazio alle attività di qualsiasi genere bisogna liberare dalle auto il centro storico, che non è un grande parcheggio. Ricordo che ci sono solo un migliaio di stalli disponibili, a voler essere generosi, mentre già i pass residenti ammontano a circa 2.600. Il provvedimento di estensione della Ztl, così come avviene in tutte le città d’Europa, agevolerà tanto il commercio quanto la qualità della vita del residente. Un sacrificio, naturalmente, è richiesto a tutti: al residente che può avere al massimo due permessi per nucleo familiare, alle attività cui sui chiede di rispettare gli orari di carico e scarico, ai lavoratori e professionisti che non hanno necessità di trasportare carichi pesanti e che quindi possono accedere alla centro storico a piedi, in bicicletta o utilizzando i servizi di sharing che la città offre”.

Quali le nuove iniziative per favorire la mobilità leggera?

“Si riparte dal potenziamento del bike sharing a flusso libero fino a 250 unità – attualmente ne circolano 25 – mentre abbiamo 500 monopattini cui se ne aggiungeranno altri 100. Ci saranno poi 50 scooter elettrici che sono ora in fase di immatricolazione e infine abbiamo pubblicato la manifestazione di interesse per la gestione del bike sharing in postazione fissa, con possibilità di ampliamento delle stazioni nei quartieri dove finora non sono presenti”.

Sugli annunciati nuovi percorsi dei bus urbani, si può prevedere quando saranno operativi?

Partiranno con la costituzione della nuova società, perché Sgm è in scadenza al 30 giugno. Ci stiamo lavorando, tra non poche difficoltà, per arrivare a una conclusione in tempi brevi”.

A breve ci sarà l’apertura del parcheggio “ex Enel”. Come si intende sfruttare questo nuovo servizio.

“L’apertura del parcheggio ci consentirà di proseguire nella direzione di tutela del centro storico con la Ztl h24 e la pedonalizzazione di via XXV Luglio la cui chiusura ci è stata richiesta in questi mesi anche da parte di molti commercianti della zona. L’idea è quella di non consentire più il taglio della città attraverso il centro storico che per noi si estende fino al Teatro Apollo e al Castello”.

Tanti lavori per il rifacimento di incroci e attraversamenti: a che punto siamo.

Quel progetto è iniziato a ottobre del 2019 e poi è stato rallentato dai vari lockdown. Adesso siamo a circa il 60 percento di completamento del calendario ma va considerato che rispetto alle previsioni iniziali abbiamo fatto interventi più importanti di riqualificazione e di messa in sicurezza mediante l’ampliamento dei marciapiedi, fatto che ci consente veramente di eliminare le auto parcheggiate in sosta vietata  sugli incroci, a danno della visibilità dei pedoni. Sono fiero di queste misure perché garantiscono spazio alle attività e maggiore sicurezza agli anziani, alle persone con disabilità, a tutti coloro che si muovono a piedi”.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment