Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e Attualità“DONNE AI FORNELLI: DA ANGELI DEL FOCOLARE A GRANDI CHEF”

“DONNE AI FORNELLI: DA ANGELI DEL FOCOLARE A GRANDI CHEF”

“DONNE AI FORNELLI: DA ANGELI DEL FOCOLARE A GRANDI CHEF”

A Cutrofiano si conclude “dopolavoro con l’archeologo – birretta culturale”, progetto dell’associazione 34° fuso che propone incontri tematici incentrati sul binomio archeologia e attualità e degustazioni di birre artigianali.

Martedì 30 novembre nel Museo della Ceramica in Piazza Municipio a Cutrofiano, in provincia di Lecce, si conclude il progetto “Dopolavoro con l’Archeologo – Birretta culturale”, un ciclo di incontri tematici incentrati sul binomio “archeologia e attualità” con degustazioni di birre artigianali, promosso dall’associazione 34° Fuso, finanziato dalla Regione Puglia nel Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo, in collaborazione con vari musei archeologici pugliesi e numerosi partner. Dalle 18 il nono appuntamento si aprirà con un tour guidato nel Museo. A seguire l’incontro “Donne ai fornelli: da angeli del focolare a grandi chef” con Marco Leo Imperiale (archeologo e curatore del museo) e Valentina Rizzo (Chef del ristorante La farmacia dei sani). Durante la conversazione, moderata dalla giornalista e scrittrice Loredana De Vitis, i partecipanti potranno degustare una birra artigianale a chilometro zero e riceveranno un kit per conoscere le collezioni archeologiche in modo non convenzionale, così da rendere i contenuti più accessibili e coinvolgenti.
Istituito nel 1985 come semplice esposizione di terrecotte tradizionali prodotte in passato dagli artigiani locali, il Museo della Ceramica di Cutrofiano si è arricchito nel tempo attraverso donazioni e acquisti, svolgendo un ruolo importantissimo per la valorizzazione di un’attività che sin dall’antichità ha caratterizzato l’economia locale. Dalla sua fondazione convive con la Biblioteca comunale, in cui esiste una sezione speciale dedicata agli studi sulla ceramica. Suddivisa per tipologie, la collezione abbraccia un arco cronologico che va dal Neolitico al secolo scorso e si compone di 4 distinte sezioni che raccolgono materiale ceramico e strumenti di lavoro proveniente dal territorio di Cutrofiano e da altri centri vicini. Tutte le attività di 34° Fuso, nuovo ente gestore del polo Biblio-Museale di Cutrofiano sono pensate affinchè questo divenga luogo accogliente di svago, di riflessione e d’azione e di crescita.

Il progetto “Dopolavoro con l’Archeologo – Birretta culturale” è finanziato dalla Regione Puglia, attraverso il Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo per l’anno 2020 e vede la collaborazione fra 34° Fuso, associazione proponente, e i musei archeologici coinvolti nelle attività (Museo Diffuso di Cavallino dell’Università del Salento, Museo Archeologico Sigismondo Castromediano, MUSA – Museo Archeologico dell’Università del Salento di Lecce, Area Archeologica di Roca Vecchia/Melendugno, Parco dei Guerrieri e Museo di Vaste, Museo Civico P. Cavoti di Galatina, Museo del Mare Antico e il Museo della Preistoria di Nardò). Altri partner coinvolti nell’iniziativa sono The Monuments People APS, M(u)ovimenti, La Capagrossa Coworking, Cooperativa Sociale Orient-Occident; Aps Terre Archeorete del Mediterraneo, Associazione Culturale Articolo 9.

Ingresso (compresa visita, degustazione e kit) 5 euro Info e prenotazione obbligatoria 3271631656 – info@34fuso.it

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment