Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliDUE SERATE DI CINEMA E TEATRO A SANTA ROSA, AL VIA IL FESTIVAL “SPIAZZAMENTI”

DUE SERATE DI CINEMA E TEATRO A SANTA ROSA, AL VIA IL FESTIVAL “SPIAZZAMENTI”

DUE SERATE DI CINEMA E TEATRO A SANTA ROSA, AL VIA IL FESTIVAL “SPIAZZAMENTI”

Platea d’eccezione la piazza che ospita il mercato coperto di Santa Rosa, palchetti e loggione i balconi dell’edificio chiamato “La staffa”, protagonisti i residenti del quartiere Santa Rosa: prende il via il Festival “Spiazzamenti”, ideato da Alessandro Colazzo e Beatrice Perrone e realizzato dall’associazione Ritualis in collaborazione con il Comune di Lecce.

Il 5 e 6 settembre, a partire dalle ore 20.00, uno dei quartieri storici della città si rende protagonista di due serate di cinema e teatro all’aperto a ingresso gratuito. Attraverso la narrazione cinematografica, teatrale e fotografica, il quartiere riporterà alla luce la sua memoria storica, quello che è stato e quello che può essere.

Il cinema all’aperto parte il 5 settembre con la proiezione, nello spazio del mercato coperto, dei cortometraggi Cratta di Fausto Romano, Sofia e Aria Prima di Gaetano Mangia e Luca De Paolis, Il Congedo di Edoardo Winspeare e il film La guerra dei cafoni di Davide Barletti e Lorenzo Conte, che interverranno durante la serata.

Il 6 settembre lo sguardo si rivolge al palazzo per assistere al teatro in movimento e a cielo aperto: da Fabrizio Saccomanno alle compagnie Io ci provo e Asfalto Teatro, saranno diverse le performance ad alternarsi.

Nel corso delle due giornate, inoltre, saranno presenti le due esposizioni artistiche Audience, di Marco Calò e The Ink di Giancarlo Nunziato e bRIZZO.

Durante lo svolgimento delle due serate saranno rispettate tutte le misure per il contenimento dell’emergenza COVID-19. La registrazione all’evento è obbligatoria e si può effettuare compilando un modulo al  link: spiazzamenti.it/prenota.

La platea è composta da 150 posti a sedere.

 “Voglio ringraziare l’associazione Ritualis – dichiara l’assessore allo Spettacolo, Paolo Foresio –  che si è costituita con l’obiettivo di coinvolgere i residenti del quartiere Santa Rosa, grazie ai quali ricostruire la memoria storica del quartiere e con i quali continuare a tessere quel racconto di comunità molto forte negli anni passati. Questa iniziativa nasce certamente per animare questo storico quartiere, abitato oggi da numerose giovani famiglie, ma anche per fare in modo che le persone si ritrovino nei piazzali, per strada, per recuperare attraverso la narrazione multidisciplinare quell’identità indispensabile per preservare e valorizzare tutti i quartieri di Lecce. Il nostro obiettivo è quello di consolidare le relazioni con le altre associazioni al fine di poter collaborare in questa direzione come già accaduto a Borgo San Ligorio e oggi qui a Santa Rosa. ”.

L’iniziativa è sostenuta da  Manifatture Knos,  BIEM e dalla comunità parrocchiale “Santa Maria delle Grazie in Santa Rosa”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment