Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliESTATE CAVALLINESE 2018 – «CANTANDO LE STELLE DEL SALENTO»

ESTATE CAVALLINESE 2018 – «CANTANDO LE STELLE DEL SALENTO»

ESTATE CAVALLINESE 2018 – «CANTANDO LE STELLE DEL SALENTO»

13-cardisanti

Pizzica e musiche della tradizione popolare con i Cardisanti. Concerto del gruppo musicale di Cutrofiano a Casina Vernazza a Cavallino

L’«Estate Cavallinese 2018», la rassegna di appuntamenti estivi siglata dall’Amministrazione Comunale di Cavallino, propone pizzica e musica della tradizione popolare salentina, sabato 21 luglio a Casina Vernazza, con i Cardisanti, gruppo musicale di Cutrofiano nato sulla scia dei grandi cantori del proprio paese. «Cantando le stelle del Salento» il titolo del concerto, che vedrà sul palcoscenico Marina Leuzzi (tamburello e voce), Uccio Casarano (organetto e voce), Agostino Cesari (chitarra e voce), Giuseppe Cesari (chitarra e voce), Antonio Polimeno (mandolino, chitarra voce), Vittorio Chittano (fisarmonica, armonica a bocca e voce), Enzo Polimeno (tammorra, tamburello e voce) e Luigi Polimeno (tamburello). Inizio ore 21, ingresso libero. Infotel 366.6385829.

Lo spettacolo proposto è il frutto di oltre vent’anni di ricerca delle radici musicali salentine e di lavoro sui suoni per personalizzare i brani con arrangiamenti originali.

Il nuovo spettacolo ha una durata di circa due ore. prevede, oltre a tanta pizzica e canti tradizionali, anche dei brani originali del gruppo sempre legati ai ritmi del Salento. Tra le stelle del Salento da “cantare” ci saranno Uccio Aloisi, Gli Ucci. Rina Durante, Franco Corlianò e tutti i grandi cantori divenuti ormai grandi personaggi che hanno contribuito in maniera determinante all’affermazione della nostra musica come grande risorsa culturale. Lo spettacolo si pone l’obiettivo di diffondere e valorizzare al massimo la cultura musicale e non solo del Salento, di ricordare e valorizzare i grandi personaggi grazie ai quali è giunto fino a noi, tramandato oralmente da varie generazioni, un enorme patrimonio culturale fatto di tantissimi testi e melodie di cui fino a pochi decenni fa non esisteva nulla di scritto.

Il concerto è concepito in modo da avere una coerenza narrativa nel susseguirsi dei brani il tutto condito con ironia e buon umore

Cardisanti

I Cardisanti propongono un concerto ricco di contenuti e spunti culturali, tanta pizzica, ma anche canti di lavoro provenienti dalla tradizione orale della civiltà contadina e alcune serenate ormai dimenticate che sono un piccolo frammento di un ricco repertorio di canti d’amore sparito dalla scena e riportato alla luce anche grazie ad un ostinato e scrupoloso lavoro di ricerca.

In questo armonioso intreccio tra pizzica tutta da ballare e brani tutti da ascoltare ci sarà anche alcuni brani dedicati al ricordo dei grandi cantori divenuti ormai grandi personaggi che hanno contribuito in maniera determinante all’affermazione della musica popolare salentina come grande risorsa culturale.

Lo spettacolo si pone l’obiettivo di diffondere e valorizzare al massimo la cultura musicale e non solo del Salento, di ricordare e valorizzare i grandi personaggi grazie ai quali è giunto fino a noi, tramandato oralmente da varie generazioni, un enorme patrimonio culturale fatto di tantissimi testi e melodie di cui fino a pochi decenni fa non esisteva nulla di scritto.

Nel dialetto di Cutrofiano il termine “cardisanti”  indica il nome del cardo campestre, un’erba infestante che da sempre cresce nelle nostre campagne.

Il concerto è concepito in modo da avere una coerenza narrativa nel susseguirsi dei brani il tutto condito con ironia e buon umore.

Ben quattro generazioni di musicisti costituiscono il gruppo Cutrofianese “Cardisanti”.  Da sempre suonano insieme nel Salento e in giro per l’Italia.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment