Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e Attualità“FARE IMPRESA IN GERMANIA”

“FARE IMPRESA IN GERMANIA”

“FARE IMPRESA IN GERMANIA”

seminario
UniCredit e Camera di Commercio  di Lecce illustrano le opportunità di business in Germania per le Pmi della provincia – Oltre 90 le aziende leccesi presenti, interessate ad espandersi verso il mercato tedesco. 

La Germania, con una popolazione oltre 80,2 milioni di abitanti, è il Paese più popoloso dell’Unione europea ed il secondo Paese più popoloso dell’Europa dopo la Russia, nonché il 15° più popoloso della Terra. La Germania è inoltre la quarta potenza economica mondiale dopo Stati Uniti, Cina e Giappone e la quinta in termini di parità di potere d’acquisto.

Nei primi sei mesi del 2016 le esportazioni da Lecce destinate alla Germania sono state di oltre 23 milioni di euro, in aumento del 6% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Sempre tra gennaio e giugno 2016 le importazioni di Lecce dalla Germania sono state di circa 26 milioni di euro, in aumento del 2%  rispetto al medesimo semestre dello scorso anno*.

Proprio allo scopo di supportare le imprese della Puglia e della provincia di Lecce ad intercettare le opportunità di crescita verso il mercato tedesco, UniCredit, in collaborazione con la Camera di Commercio di Lecce, ha organizzato “International Forum: Germania. Fare impresa in Germania”, che si è svolto oggi presso la sede della Camera di Commercio, in Viale Gallipoli 39. L’iniziativa, a cui hanno preso parte rappresentanti di oltre 90 aziende della provincia, ha avuto lo scopo di illustrare agli imprenditori presenti come sviluppare la propria attività verso mercati strategici per dimensioni, collocazione geografica e predisposizione verso i prodotti italiani.

Dopo i saluti iniziali di Alfredo Prete, Presidente CCIAA Lecce, e di Massimo D’Olimpio, Territorial Development Manager per il Sud di UniCredit, ha aperto i lavori Edoardo Giacomelli, Vice President UniCredit International Center Italy. Sono seguiti gli interventi di Paolo Biasin, Commercialista Biasin & Partners Bolzano Monaco e di Roberto Pera, di Rödl & Partner. L’incontro è stato moderato da  Antonio Riccio di UniCredit.

Durante la giornata le imprese hanno avuto la possibilità di conoscere ed approfondire le caratteristiche del mercato di interesse, le logiche distributive e le regole per poter penetrare più efficacemente in Germania.

La Germania è il quarto partner commerciale delle imprese  salentine – dichiara Alfredo Prete – un mercato quindi molto importante per la nostra economia.  Degli oltre 23 milioni di euro dell’export del primo semestre di quest’anno, circa il 40%, pari a un fatturato di oltre 9 milioni di euro,   è rappresentato da macchinari e apparecchiature, in particolare macchine per impieghi speciali.   Il  mercato tedesco apprezza anche l’abbigliamento e le calzature “made in Salento”  per un volume d’affari di 2,5 milioni, oltre  ai   nostri prodotti agricoli e ai  vini salentini,  per un valore, rispettivamente, di 4 mln e 3 milioni di euro. Poichè i prodotti agroalimentari sono sicuramente  prodotti di eccellenza dell’economia leccese, la Camera di Commercio,  ne promuove la conoscenza  in Germania accompagnando le imprese del settore  a fiere di portata internazionale, come ad esempio la  Fruit Logistica,  la più importante fiera dell’ortofrutta in ambito europeo, che annualmente  si tiene a Berlino  e Prowein che riguarda il settore vinicolo e si svolge a Dusseldorf. L’Ente camerale, inoltre, attraverso lo Sportello Internazionalizzazione supporta le imprese che intendono avvicinarsi al mercato tedesco rispondendo ai loro quesiti riguardanti in modo particolare l’ambito agricolo e agroalimentare, la  normativa sull’etichettatura, l’approccio al mercato  biologico, il sistema di certificazione di qualità, ecc. oltre che le richieste di ricerca  partners commerciali tedeschi nei vari settori economici”.

“Il mercato tedesco è caratterizzato da notevoli potenzialità di crescita e rappresentano tra i principali mercati di sbocco per molte eccellenze del territorio pugliese – ha detto Massimo D’Olimpio, Territorial Development Manager per il Sud di UniCredit. La Germania rappresenta quindi un mercato molto interessante per le aziende del nostro territorio, così come è anche necessario favorire una reciprocità negli scambi commerciali, in modo da essere in grado di attrarre opportunità di investimenti anche da parte di investitori tedeschi. UniCredit, forte di una rete internazionale distribuita in 50 Paesi, si pone come partner privilegiato per le aziende del territorio interessate ad implementare o sviluppare gli scambi commerciali su questi mercati”

UniCredit è uno dei principali gruppi finanziari Europei ed è molto impegnata nel favorire ed incentivare bilaterali relazioni commerciali delle imprese del territorio con i mercati esteri. La banca ha recentemente lanciato  “Go International! The UniCredit Learnig Experience”, il programma che, con diverse modalità, offre formazione gratuita sui temi dell’export e dell’internazionalizzazione. Si rivolge a imprese che hanno iniziato o che intendono avviare un percorso di apertura verso i mercati esteri e necessitano di acquisire maggiori conoscenze su tematiche tecniche specifiche (fiscalità, contrattualistica, sistemi di pagamento, digitalizzazione, etc) per realizzare scelte sostenibili e adeguate al proprio business. Per maggiori informazioni sul programma e per consultare il catalogo Go International:

https://www.unicredit.it/it/chisiamo/territori/formazioni-cittadini-e-imprese/go-international.html

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment