Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàFINAL BLOW, PRECISAZIONI DA PARTE DELLA SOCIETÀ PARCO DI BELLOLUOGO S.C.R.L.

FINAL BLOW, PRECISAZIONI DA PARTE DELLA SOCIETÀ PARCO DI BELLOLUOGO S.C.R.L.

FINAL BLOW, PRECISAZIONI DA PARTE DELLA SOCIETÀ PARCO DI BELLOLUOGO S.C.R.L.

Chiarimenti arrivano anche dalla società che, in una lunga nota, ha voluto precisare di essere totalmente estranea ai fatti dell’inchiesta e che l’attività della gestione Parco di Belloluogo è stata improntata sempre alla legalità e alla trasparenza.

«Il primo aspetto da sottolineare è che la Società non è oggetto di qualsivoglia indagine o provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria. È facilmente appurabile, infatti, come la Società non abbia mai avuto contatti, né sia stata mai contattata da nessuno dei protagonisti dei clan malavitosi coinvolti nell’inchiesta».

«A dimostrazione dell’esigenza di legalità e ordine pubblico che la nostra gestione ha sempre perseguito, si rimarca come la Società, fin dall’inizio, sia sempre stata a stretto contatto con tutte le forze dell’ordine, per segnalare casi di spaccio riscontrati all’interno del Parco e per chiederne la relativa attività di repressione. Tra queste, per esempio, cito la missiva del 30 maggio 2018, con cui la Società chiese al Questore di Lecce di intervenire per stanare gruppi dediti ad attività di spaccio notturne. Una lettera dal contenuto simile è stata inviata il successivo 3 giugno al dirigente comunale ai Lavori Pubblici per sollecitare l’intervento della polizia municipale. In tempi non sospetti, insomma, siamo stati i primi a voler reprimere attività illecite all’interno della struttura, che riteniamo quanto di più lontano dal nostro modo di essere e di agire. E risale al primo ottobre scorso la lettera con la quale ringraziamo il Questore per avere inviato una volante all’interno del Parco, grazie alla quale è stato colto in flagranza e arrestato uno spacciatore».

«Si precisa, infine, che la Società non è stata mai sentita, né chiamata, né interpellata in alcun modo da nessuna delle forze dell’Ordine attualmente impegnate nelle attività di indagine».

Non solo, da ieri mattina la Società ha provveduto a comunicare all’amministrazione comunale il nuovo responsabile del Parco, che da ora in poi coinciderà con il presidente della società consortile che gestisce Belloluogo, Sabrina Pepe.

 

 

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment