Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàFRAMMENTI DEL RAZZO CINESE POTREBBERO CADERE SULLA PUGLIA

FRAMMENTI DEL RAZZO CINESE POTREBBERO CADERE SULLA PUGLIA

FRAMMENTI DEL RAZZO CINESE POTREBBERO CADERE SULLA PUGLIA

Si consiglia di restare in casa lontano dalle finestre

L’impatto con l’atmosfera terrestre ed il frantumarsi è stimato per le 2,24 ora italiana. Scarto possibile di più o meno sei ore. Dunque dalle otto e mezza di stasera alle otto e mezza di domani mattina, grosso modo. Allerta che riguarda varie parti del mondo e, stando all’immagine diffusa ieri sera dalla protezione civile, l’Italia. In particolare nove regioni: Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Stralcio del comunicato diffuso dalla protezione civile:

Sulla scorta delle informazioni attualmente rese disponibili dalla comunità scientifica, è possibile fornire alcune indicazioni utili alla popolazione affinché adotti responsabilmente comportamenti di auto protezione:

  • è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che pertanto sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate;
  • i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone: pertanto, non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle singole strutture, si può affermare che sono più sicuri i piani più bassi degli edifici;
  • all’interno degli edifici i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono, per gli edifici in muratura, sotto le volte dei piani inferiori e nei vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi), per gli edifici in cemento armato, in vicinanza delle colonne e, comunque, in vicinanza delle pareti;
  • è poco probabile che i frammenti più piccoli siano visibili da terra prima dell’impatto;
  • alcuni frammenti di grandi dimensioni potrebbero resistere all’impatto. Si consiglia, in linea generale, che chiunque avvistasse un frammento, di non toccarlo, mantenendosi a una distanza di almeno 20 metri, e dovrà segnalarlo immediatamente alle autorità competenti.

 

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment