Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportFROSINONE-LECCE: Confronto importante e di grande fascino

FROSINONE-LECCE: Confronto importante e di grande fascino

FROSINONE-LECCE: Confronto importante e di grande fascino

La partita di oggi è carica di tanti riferimenti: al passato per alcuni match di grande importanza vissuti sul campo dei ciociari; al presente per i riflessi che il risultato di oggi avrà sul futuro delle due squadre.

In pieno amarcord Frosinone ci riporta indietro di poco più di otto anni. Il Lecce era guidato da Gigi Di Canio e nel match giocato il 6 febbraio 2010, in una giornata fredda e piovosa, i giallorossi si imposero con un secco 4 a 0, realizzato con una doppietta di Guido Marilungo e i gol di Munari e Di Michele. Quell’anno il Lecce vinse il campionato sbarcando in serie A da primo in classifica.

Poi, però, c’è anche un ricordo triste nella stagione 2013/2014 con il Lecce tornato per le note vicende extracalcistiche in serie C. Fu una sconfitta (1-3) nella trasferta della regular season perché all’illusorio gol vantaggio di Miccoli seguirono i gol dei fratelli Ciofani (Daniel fece una doppietta) con la direzione arbitrale di Abisso da Palermo. Ancora più amaro fu il match di finale dei play off giocato il 7 giugno 2014.

Il Lecce passò in vantaggio con rete di Beretta al 19’ che colpi sullo 0-1 una traversa, ma i padroni di casa ribaltarono il risultato con i gol di Paganini (ora nel Lecce), Frara e Viola e volano in serie B. Arbitro della gara Ross di Pordenone.

Dal passato al presente ed eccoci di nuovo ad una gara con riflessi importanti se non decisivi per la classifica delle due contendenti.

Frosinone-Lecce è una sfida dal valore pesantissimo per i giallorossi piazzati al terzo posto in classifica, ad un punto dalla seconda poltrona, e ormai lanciato nel rush finale dopo aver conseguito tre vittorie consecutive, peraltro contro avversari come Chievo Verona e Venezia inclusi tra le candidate ai play off;   per i ciociari, rappresenta l’ultima possibilità per raddrizzare una stagione per nulla esaltante e continuare a coltivare sogni play off, dai al momento è escluso.

Undici i punti di differenza in classifica tra le due compagini con i salentini terzi in classifica ad una sola lunghezza dalla zona promozione-diretta, undicesimo posto in graduatoria invece per gli uomini di Alessandro Nesta, non così saldo sulla sua panchina.

Undici, in totale, il numero di incroci a Frosinone tra le due compagini (il primo dei quali avvenuto campionato Interregionale 1957/58), con un bilancio che pende dalla parte dei canarini: 5 le vittorie dei padroni di casa, 4 quelle dei giallorossi, 2 i pareggi. Dodici pari, invece, il conto dei gol realizzati.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment