Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàFURBETTI PERCETTORI DI REDDITO DI CITTADINANZA SCOPERTI ANCHE NEL SALENTO

FURBETTI PERCETTORI DI REDDITO DI CITTADINANZA SCOPERTI ANCHE NEL SALENTO

FURBETTI PERCETTORI DI REDDITO DI CITTADINANZA SCOPERTI ANCHE NEL SALENTO

Se la mamma dei cretini è sempre in cinta non le è da meno quella dei furbetti.

Una maxi operazione dei carabinieri che ha interessato le regioni meridionali, ad esclusione della Sicilia, ha messo a nudo la “furbizia” di diversi cittadini che in maniera illegale godevano del reddito di cittadinanza.

Anche il Salento ospita questo genere di “furbetti” ed infatti i militari dell’Arma ne hanno individuato qualcuno a:

COLLEPASSO

  • dove un uomo aveva dichiarato che all’interno del proprio nucleo familiare fossero presenti sei minori stranieri che, però, non erano mai stati censiti nel Comune, senza che egli stesso avesse con loro alcun vincolo di parentela e senza indicare, inoltre, luogo di nascita e nazionalità.
  • i responsabili di una famiglia avevano inserito all’interno del proprio nucleo familiare alcuni parenti, residenti, però, in Germania.

 

ARADEO

Dove un uomo ha percepito il sussidio pur essendo proprietario di una grossa imbarcazione ed era, inoltre, in regime di arresti domiciliari

 

SAN PIETRO VERNOTICO

Dove a godere della forma di sussidio era un noto esponente della criminalità organizzata.

TALSANO

Qui a godere del sussidio statale era un uomo proprietario di quattro auto di cui due di lusso.

Sempre a Talsano è smascherato un uomo che percepiva l’assegno mensile ma fa parte di una famiglia che, nell’ultimo triennio, aveva dichiarato redditi pari a 324.000, 143.000 e 164.000 euro.

TARANTO

dove, un 71enne è sì disoccupato ma è anche il proprietario, con la moglie e il figlio, di 17 autovetture e una motocicletta, fruiva del sostegno economico.

Le verifiche dei requisiti sono state effettuate su un totale di 38450 nuclei familiari ed hanno permesso di accertare 4839 “posizioni irregolari”

La maggiore percentuale di irregolarità si è registrata in Campania (30%), a seguire Puglia (7,5%), Basilicata (6,5%), Abruzzo e Molise (5,9%).

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment