Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliGALLIPOLI SALENTO BOOK FESTIVAL

GALLIPOLI SALENTO BOOK FESTIVAL

GALLIPOLI SALENTO BOOK FESTIVAL

La Festa dei Libri, la Movida dei Lettori

GIANCARLO DE CATALDO Con il suo ultimo libro, “Il suo freddo pianto. Un caso per Manrico Spinori”

Si avvia alla chiusura l’undicesima edizione del Salento Book Festival, la rassegna letteraria itinerante organizzata dall’associazione culturale Festival Nazionale del Libro, ideata e diretta dal giornalista e autore TV Gianpiero Pisanello.

Quest’anno ha coinvolto coinvolto dieci comuni della provincia di Lecce, ospitando complessivamente 50 autori nei borghi dell’entroterra e della costa, tra piazze, castelli, vicoli, palazzi e belvedere sul mare, dall’Adriatico allo Ionio. Aradeo, Castro, Corigliano d’Otranto, Galatina, Galatone, Gallipoli, Nardò, Parabita, Tricase e Tuglie sono diventati salotti per lettori e lettrici di tutte le età, desiderosi di ascoltare dal vivo gli scrittori e le scrittrici più amati, ma anche personalità del mondo del giornalismo, della musica, dello spettacolo, di radio, televisione e web.

Domenica 29 agosto il Salento Book Festival torna al Castello di Gallipoli (ore 20.30) con il magistrato-scrittore divenuto un campione di bestseller, Giancarlo De Cataldo, che presenterà il suo ultimo libro, “Il suo freddo pianto. Un caso per Manrico Spinori” (Einaudi editore).

La nuova avventura del pm inventato da De Cataldo, Manrico Spinori della Rocca, melomane abile nell’applicare le trame operistiche alla soluzione di misteri sanguinosi, è il terzo tassello di un ciclo animato dal personaggio di Spinori. La trilogia partì con Io sono il castigo e andò avanti con Un cuore sleale, usciti entrambi nel 2020. Da quei libri di De Cataldo, autore di successi popolari come Romanzo criminale e Suburra, nacque un eroe inseritosi nella tipologia seriale cara al giallo classico, ma anche in grado di superarne i cliché mostrandosi come un peculiare gentiluomo garantista e raffinato.

TRAMA

Sembra un periodo abbastanza tranquillo per il Pm romano Manrico Spinori della Rocca, detto «il contino». A parte gestire una complicata vita sentimentale e tenere a bada la madre ludopatica, ha il tempo di dedicarsi con calma alla sua passione, la lirica. Ma all’improvviso un vecchio caso riemerge dal passato. E rischia di travolgerlo. Una frase buttata lì da un pentito, all’apparenza in modo casuale, produce un piccolo terremoto in procura. Perché a dar retta a er Farina – spacciatore con contatti importanti nella malavita organizzata – dieci anni prima il dottor Spinori non aveva fatto un buon lavoro occupandosi dell’assassinio di Veronica, escort transessuale d’alto bordo. Del delitto era stato accusato un uomo che, a causa dello scandalo, si era tolto la vita. Le prove erano schiaccianti, eppure, adesso, tutto torna in discussione. Un colpo al cuore per un magistrato attento come Manrico, che diventa ombroso e, nel generale scetticismo, riapre le indagini, scoprendo un intrigo di cui nessuno poteva sospettare. Questa volta, più del solito, avrà bisogno della sua squadra, un affiatato gruppo di formidabili investigatrici che, per l’occasione, registra anche un nuovo ingresso.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment