Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaGIÀ APERTO IL “DOPO RENZI”

GIÀ APERTO IL “DOPO RENZI”

GIÀ APERTO IL “DOPO RENZI”

carlo_padoan  Pietro-Grasso  delrio-graziano

Toto premier con Padoan, Grasso e Del Rio in pole

Il clamoroso successo del NO sul SI decretato dagli italiani in merito all’approvazione o meno delle modifiche da apportare alla Costituzione ha determinato un immediato scossone nella vita politica nazionale. Matteo Renzi, questo gli lo si deve riconoscere, è stato coerente e ha rassegnato, subito dopo le risultanze della votazione, le proprie dimissioni da Primo Ministro, nelle mani d Mattarella che lo invitato a soprassedere sino al giorno in cui non sarà approvata la “finanziaria 2017”. Fatto che potrebbe concludersi entro pochi giorni. In pratica, il dopo Renzi è già iniziato sia a livello governativo, nomina di un nuovo premier, sia a livello interno del PD e nella fattispecie si profila la possibilità di anticipare il congresso.

All’interno del partito di assicura che mentre esiste una certa compattezza con Franceschini e l’ala dei “Giovani turchi” ci sono i bersaniani che chiedono le dimissioni di Renzi anche da segretario del PD  in quanto, secondo loro, è lui che ha sbagliato nell’aver “personalizzato” la battaglia sul Referendum.

La decisione che però interessa di più e la governabilità del Paese e quindi la successione di Renzi come capo dell’esecutivo. È giusto pensare che a nuove elezioni si debba andare, a breve, ma con una legge elettorale che non sia quella attuale perché, essendo stata dichiarata incostituzionale dalla Suprema Corte, sarebbe davvero un assurdo ripartire con un Parlamento deleggittimizzato, già in partenza.

La decisione dovrà prenderla il Capo dello Stato, dopo che Renzi farà conoscere la propria in merito al congelamento a tempo delle sue dimissioni. Certo è che si fanno già i primi nomi e corrispondono a quelli del Ministro dell’Economia Padoan, del presidente del Senato Grasso e dell’attuale Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment