Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaGIOCHI MEDITERRANEO: REGIONE AVRA’ COMPITO DELICATO, SERVIRANNO EFFICIENZA E TRASPARENZA

GIOCHI MEDITERRANEO: REGIONE AVRA’ COMPITO DELICATO, SERVIRANNO EFFICIENZA E TRASPARENZA

GIOCHI MEDITERRANEO: REGIONE AVRA’ COMPITO DELICATO, SERVIRANNO EFFICIENZA E TRASPARENZA

“Lo stanziamento di 150 milioni di euro per lo svolgimento dei Giochi del Mediterraneo a Taranto nel 2026 sgombra finalmente il campo dal rischio concreto che un evento tanto atteso restasse soltanto sulla carta. Un’occasione da non perdere non soltanto per la “città dei due mari”, ma anche per tutta la Puglia. La creazione di nuovi impianti sportivi e di infrastrutture avrà certamente riflessi di straordinaria importanza per la crescita e lo sviluppo del territorio. Un passo verso il futuro, capace anche di rinverdire una gloriosa storia del passato. Mi piace infatti pensare che ci sia un unico filo conduttore tra i tanti atleti che si contenderanno il podio tra quattro anni e quei 13 di Taranto, tra i più famosi della Magna Grecia, che vinsero le Olimpiadi dell’antichità. Ma al di là del sentimento e dei ricordi classici, la Regione, al pari degli altri enti territoriali che saranno coinvolti, avrà un compito fondamentale nella fase concreta dei decreti attuativi. Un compito delicato che impone efficienza, trasparenza e visione d’insieme, oltre che la semplificazione delle procedure burocratiche per consentire una maggiore velocità nella realizzazione delle opere. Una somma così ingente, che arriva dal Fondo di Sviluppo e Coesione, va maneggiata con estrema cura e diligenza, facendo massima attenzione al rischio di infiltrazioni criminali. Non farlo significherebbe perdere un’occasione forse irripetibile per una città e per una regione che hanno estremo bisogno di nuove opportunità. La ventesima edizione dei Giochi del Mediterraneo, quello che i Romani definivano Mare Nostrum, può rappresentare il simbolo di una rinascita di un’intera comunità. E lo sport, capace a Taranto di tenere insieme le origini spartane e il sacro fuoco di Olimpia, è forse il veicolo più potente per riportare alla luce un mito offuscato ancora oggi dal fumo delle ciminiere”.

Lo dichiara Davide Bellomo, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Puglia.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment