Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportGLI ERRORI INDIVIDUALI CONDANNANO IL LECCE

GLI ERRORI INDIVIDUALI CONDANNANO IL LECCE

GLI ERRORI INDIVIDUALI CONDANNANO IL LECCE

Bisogna riconoscere che Liverani ha studiato bene la gara da affrontare contro la capolista e con uno schieramento molto accorto, ma non per questo rinunciatario in partenza, ha tentato di compiere l’impresa. Il Lecce ha imbrigliato per 53 minuti la Juve e di questi ben 23 in inferiorità numerica.

Alla mezz’ora, infatti, Lucioni ha commesso un grave errore con un intervento sbagliato ma poi è caduto in un’ingenuità che da lui non ci si aspettava: ha commesso un fallo da ultimo uomo e quindi è stato espulso  lasciando i suoi dieci compagni ad affrontare una Juve, lenta ma sempre forte, che voleva ad ogni costo i tre punti.

Non è stato sufficiente l’errore di Lucioni ecco poi quello di Shakhof grazie al quale quel furetto di Dybala ha poi calciato un pallone imprendibiled per Gabriel per il primo vantaggio bianconero.

Non contenti ecco poi gli errori di Rossettini, alla trecentesima partita in A bagnata con due sviste colossali, ed una salvata dall’arbitro. Il centrale leccese si è reso infatti protagonista del rigore su Ronando come del non intervento su De Ligt senza considerare un’intervento su Dybala punibile come minimo con una calcio di punizione appena fuori area, sempre che il fallo non fosse dentro.

In poche parole un Lecce, ben disposto, tradito da leggerezze singole. Ora la speranza è che finito il compito di dover affrontare avversari molto più forti si ritorni ad essere pronti, anche psicologicamente, per giocare e battere formazioni alla portata visto c he navigano anch’esse nei bassifondi della classifica.

Come sempre la speranza è l’ultima a morire ed il Lecce ha il dovere di crederci

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment