HomeEventoGLI EVENTI IN PROGRAMMA PER LE ULTIME “SERE FAI D’ESTATE 2022” ALL’ ABAZIA DI CERRATE

GLI EVENTI IN PROGRAMMA PER LE ULTIME “SERE FAI D’ESTATE 2022” ALL’ ABAZIA DI CERRATE

GLI EVENTI IN PROGRAMMA PER LE ULTIME “SERE FAI D’ESTATE 2022” ALL’ ABAZIA DI CERRATE

L’estate, ormai, volge al termine con buona pace di chi soffre il caldo e non ama il mare e con essa non ci avviamo a porre fine agli appuntamenti estivi con storia, tradizione e cultura. Continua, infatti, volgendo al termine, però, il ciclo Sere FAI d’Estate 2022 con due nuovi eventi in programma, presso l’Abbazia di Cerrate, il prossimo 18 e 28 agosto.

In queste due serate, infatti, sono previsti i due eventi “Astronomi per una notte” e “Tra musica e arte: Libetta e Iacurci a Cerrate”.

Astronomi per una notte

Giovedì 18 agosto, a partire dalle ore 21:00, si potrà ammirare il cielo sopra l’Abbazia secondo l’osservazione telescopica. Subito dopo, inoltre, sarà possibile visitare il complesso monumentale e continuare a contemplare il cielo stellato nel parco, il tutto accompagnato da un cestino di prodotti tipici salentini. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Giovanni Marroccia e con NASA – Nuova Associazione Studi Astronomici – di Brindisi ed è adatta a adulti e bambini.

Orari. 21.00; 21.30; 22.00; 22.30; 23.00

Biglietti: Attività gratuita per chi si iscrive in loco al FAI o rinnova la propria iscrizione.

Intero: € 13,00

Iscritti FAI: € 9,00

Famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni): € 35,00

 

Tra musica e arte: Libetta e Iacurci a Cerrate

Domenica 28 agosto, invece, è la volta di un evento a tema musicale. A partire dalle ore 20.30, infatti, si potrà assistere all’esibizione di Libetta che riprone un repertorio che va da Gesualdo e Gibbons fino a Bach, Haydn, Mozart e anche brani appositamente concepiti. Per l’occasione sarà utilizzato un clavicordo, uno strumento ricostruito dal restauratore e tecnico accordatore Giorgio Manni grazie al recupero di elementi ancora funzionali di un pianoforte da tavolo di metà Ottocento, tra cui l’antica e pregiata tavola armonica pervenuta integra.

Secondo l’antica tradizione di decorazione di cembalo e clavicordi, l’artista Agostino Iacurci ha reinventato inoltre l’aspetto esteriore dello strumento, rendendolo allo stesso tempo un oggetto d’arte contemporanea.

Accanto al clavicordo anche un pianoforte moderno per mettere a confronto sonorità antiche e moderne, per una serata tutta dedicata alla musica.

Il concerto è organizzato in collaborazione con la Delegazione Fai di Lecce. L’attività sarà gratuita per chi si iscrive in loco al FAI o rinnova la propria iscrizione.

Orari: 20.30

Biglietti: Se ti iscrivi al FAI in loco o rinnovi il giorno dell’evento entri gratuitamente e ti rimborsiamo il biglietto.

Iscritti FAI: € 20

Intero: € 25

 

(Foto di Manuela Bray Casadei)

 

 

 

 

 

 

 

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment