HomeEventoIL FESTIVAL DÉCO FA TAPPA ALLE VILLE DELLE CENATE

IL FESTIVAL DÉCO FA TAPPA ALLE VILLE DELLE CENATE

IL FESTIVAL DÉCO FA TAPPA ALLE VILLE DELLE CENATE

Visita guidata e degustazione, appuntamento domani alle 18. Ecco come fare per prenotarsi

Farà tappa a Nardò domani, venerdì 29 luglio, la diciannovesima edizione del Festival Déco, fitto programma di appuntamenti che propone differenti percorsi guidati alla scoperta di palazzi e ville signorili, tesori nascosti che punteggiano la ruspante campagna salentina, ma anche i piccoli borghi di terra e di mare. Tornano ad essere protagoniste, infatti, le ville in località Cenate con il percorso di visita che condurrà i partecipanti ad ammirare da vicino alcuni tra gli esempi più significativi di dimore suburbane, dal barocco all’eclettismo.

La Villa Vescovile, segnalata anche come Oasi Tabor, un tempo residenza estiva del Vescovo, è il luogo di ritrovo alle ore 18. La villa si raggiunge facilmente percorrendo la strada Nardò-S. Caterina. Le guide della cooperativa Fluxus porteranno i visitatori a scoprire le origini storiche ed economiche di tanta esuberanza architettonica concentrata in pochi km attraverso una breve passeggiata dapprima lungo via Taverna. Un percorso molto suggestivo lungo il quale si potranno ammirare alcuni esemplari più antichi come i casini Bellangelo e Manieri Elia.

Dopo la visita della sontuosa Villa Taverna, appartenente al nucleo settecentesco, sarà la volta di alcuni degli esemplari più interessanti realizzati, a più riprese, tra la fine dell’800 e i primi del ‘900. In questo periodo la campagna diventa sinonimo di villeggiatura e diletto e l’eco della Belle Epoque arriva fin qui nel tacco dello stivale. Civettuole e ammiccanti nelle loro forme sinuose e negli intonaci sgargianti, le ville eclettiche spiccano in alcune zone che, oltre alla vocazione agricola, storicamente possono vantare vivacità, estro e ingegno nell’arte del costruire. È il caso di Nardò, appunto, che esportava maestranze in tutta la Terra d’Otranto.

Le ville Saetta e quelle realizzate dalla famiglia Personè, come la scenografica Villa Venturi-Personè, sono tra gli esempi più rappresentativi (e rientranti nel programma della visita). In restauro, e dunque non fruibile in questa edizione, la gettonatissima Villa Cristina Personè. A fine tour, prevista per le ore 20, degustazione di vino con la partecipazione della storica Cantina cooperativa di Nardò.

Per ulteriori informazioni basta contattare il numero di telefono 380 4739285. La prenotazione è obbligatoria al link https://www.fluxuscooperativa.com/home/?re-product-id=223626.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment