Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE VINCE ANCHE LA SECONDA AMICHEVOLE

IL LECCE VINCE ANCHE LA SECONDA AMICHEVOLE

IL LECCE VINCE ANCHE LA SECONDA AMICHEVOLE

Seconda partita d’allenamento per il Lecce e seconda ampia vittoria dei giallorossi. Risultato che non porta punti ma determina passi avanti verso quello stato di forma ottimale che il Lecce di Liverani cerca di raggiungere al più presto per poter affrontare il suo ritorno nell’Olimpo del calcio italiano dopo anni di sofferenza. Nel nuovo confronto sostenuto gli uomini di Liverani hanno battuto 6-0 il St.Georgen, formazione del campionato di Eccellenza del Trentino Alto Adige. Il tecnico giallorosso ha dovuto fare a meno di capitan Mancosu, che é a Roma a curarsi un problema muscolare, e dell’ucraino Shakhov, che continua a svolgere un lavoro differenziato, oltre a Falco e Benzar. Anche in questa partita, come nella precedente, mattatore iè stato il centravanti Andrea La Mantia, autore di una tripletta (due gol di sinistro e uno di testa) messa a segno nella prima frazione di gara. Nella seconda, a salire sugli scudi il compagno di attacco Gianluca Lapadula, che ha insaccato una doppietta. Sul tabellino appone la propria firma anche il baby attaccante Quarta.

Il Lecce disputerà un’altra amichevole in Valgardena, domani 25 luglio; ultimo test precampionato, poi, sabato 27 a Trento contro il Frosinone.

Il Lecce è stato così schierato, inizialmente, da mister Liverani: Gabriel; Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis,Tabanelli; Haye; La Mantia, Lapadula.

Il tecnico ha quindi provato il solito modulo (4-3-1-2) sperimentando Haye nel ruolo di trequartista e Meccariello in quello di terzino destro. Nella ripresa Riccardi e Vera sono subentrati rispettivamente a Meccariello e Calderoni. Poi c’è stato il solito valzer delle sostituzioni con La Mantia che lascia il posto a Dubickas, quindi al quarto d’ora della seconda parte esce Haye per Felici, e subito dopo entrano Vigorito per Gabriel, Meccariello per Rossettini, e Majer per Tachtsidis e il giovane sedicenne Radicchio per Lucioni.

La partita è finita in anticipo a causa di un parapiglia scoppiato in campo dopo un fallo piuttosto pericoloso su Majer.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment