Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e Spettacoli“IL PAESE DEI BALOCCHI”

“IL PAESE DEI BALOCCHI”

“IL PAESE DEI BALOCCHI”

I^ edizione – Ex Convento dei Teatini- Lecce – 18 dicembre 2019 > 31 marzo 2020

“Tutti sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano” però sarà difficile non ricordarlo ammirando la collezione Marzadori che approderà a Lecce in occasione delle festività natalizie, negli spazi dell’ex Convento dei Teatini per la mostra “Il Paese dei Balocchi”, a cura di Luigi Orione Amato e Raffaela Zizzari, realizzata dall’Amministrazione Comunale di Lecce – Assessorato alla Cultura ed alla Valorizzazione dei Beni Culturali e prodotta dalla società Orione di Maglie, in collaborazione con l’Acchiappalibri.

Gli oggetti della collezione Marzadori si collocano in tre ambiti: design, arte e gioco, una collezione unica iniziata 30 anni fa, con la nascita della prima figlia di Maurizio Marzadori, collezionista e antiquario, fondatore di Freak Andò. Sono mobili e camere di bambini, arredi scolastici, abiti, giochi di legno e per esterno, realizzati da grandi artisti e designer ma anche da autori sconosciuti che hanno attinto, con la propria creatività, nella cultura e nella moda del loro tempo per realizzazioni destinate a un mercato sia popolare che lussuoso. La collezione conta oggi circa 800 mobili da bambino per la casa e per la scuola, prevalentemente italiani, ogni pezzo racconta la storia del design e mostra lo sviluppo del costume, dei mutamenti sociali e produttivi, culturali, storici e pedagogici della nostra società. La sezione dei giocattoli di legno conta circa 350 pezzi della prima metà del 900, ispirati dalle avanguardie artistiche. Sono stati acquisiti inoltre 250 vestitini d’epoca. Reperti preziosi di una società che, dalla metà dell’ottocento inizia a pensare i bambini non più come adulti “imperfetti” ma come individui, soggetti, persone complete. E progetta oggetti e arredi “a misura di bambino”, giocattoli didattici, arredi montessoriani dettati dall’illuminismo pedagogico di quel tempo.

Una collezione così preziosa da essere stata esposta in mostre e location prestigiose, al Museo archeologico di Bologna, al Moma di New York, alla Biblioteca Salaborsa  di Bologna, non ultima alla Triennale Design Museum di Milano. Bisognerebbe quindi, prima di entrare nell’ex convento dei Teatini, bere la porzione magica di Alice nel paese delle meraviglie, tanto si sa, poi “basta aprire gli occhi per tornare alla sbiadita realtà senza fantasia degli adulti”.

All’esposizione, organizzata in un percorso divertente per i più piccoli ma anche per gli adulti, si accompagneranno laboratori, spettacoli dal vivo, letture animate di fiabe il cui programma definitivo sarà comunicato in seguito.

“Il programma natalizio si arricchisce con la mostra della collezione Marzadori di una iniziativa di notevole valore culturale, che siamo lieti di realizzare nel chiostro dei Teatini – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – Una mostra accessibile a tutti, in un luogo che si va caratterizzando sempre più come punto di riferimento per iniziative culturali di qualità”.

“Il complesso dei Teatini continua ad essere il luogo di iniziative e attività che coniugano la qualità delle proposte e l’accessibilità a tutti i cittadini, con un occhio particolare alla crescita dei più piccoli – dichiara l’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Fabiana Cicirillo – È così che nel periodo natalizio vogliamo sognare insieme ai leccesi e accendere la fantasia di quanti saranno a passeggio per le vie del centro storico e dei turisti con una mostra che coniuga design, storia e creatività”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment