Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaINSOPPORTABILE ARROGANZA DI ANAS

INSOPPORTABILE ARROGANZA DI ANAS

INSOPPORTABILE ARROGANZA DI ANAS

ss 275

Ho letto con un senso di fastidio il comunicato di ANAS sulla vicenda della 275.

La società pubblica che ha come compito istituzionale la realizzazione e la gestione della rete viaria assume, con la Regione Puglia, l’impegno a svolgere tutte le attività necessarie per la realizzazione del raddoppio della Maglie-Leuca, realizzazione per la quale vengono stanziate ed impegnate risorse pubbliche, in gran parte regionali.

Nel 2011 si raggiunge un accordo per la definizione di un tracciato e di modalità esecutive eco-compatibili, eliminando la previsione, nella parte finale, di un viadotto considerato eccessivamente impattante; unanime gradimento per quella che viene considerata la prima “strada-parco”.

L’ANAS svolge i suoi compiti in maniera del tutto insufficiente; a stare a quello che dice ANAC con gravi errori e gravi sottovalutazioni, palesando una grave e ingiustificabile inadeguatezza, non riuscendo a definire la relativa procedura concorsuale.

La conclusione di tutto ciò, secondo ANAS, è la seguente: cittadini e lavoratori del Salento non ci infastidite, provvederemo con calma, non prima del 2017.

Vergogna, si tratta di una intollerabile prevaricazione delle ragioni di un territorio che non può e non deve essere penalizzato.

Si faccia come si è fatto altrove; il Governo attivi tutti gli strumenti disponibili; si punisca chi, in ANAS non ha fatto o ha fatto male il suo lavoro; la Regione Puglia, come deliberato dal Consiglio Regionale, agisca in tutte le sedi possibili, anche chiamando ANAS a rispondere dei suoi comportamenti, anche nella sede giudiziaria.

L’opera deve essere realizzata, non è possibile subire passivamente una ulteriore, ingiusta penalizzazione.

Federico Massa

Deputato PD

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment