Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàIRRIDUCIBILE SPACCIAVA SEBBENE AI “DOMICILIARI”. PUSHER TRASFERITO IN CARCERE DAI CARABINIERI

IRRIDUCIBILE SPACCIAVA SEBBENE AI “DOMICILIARI”. PUSHER TRASFERITO IN CARCERE DAI CARABINIERI

IRRIDUCIBILE SPACCIAVA SEBBENE AI “DOMICILIARI”. PUSHER TRASFERITO IN CARCERE DAI CARABINIERI

Droga Sequestrata St. Spongano

Nel tardo pomeriggio di ieri 10 novembre, i Carabinieri della Stazione di Spongano (Le), hanno tratto in arresto DE PASCALI Maurizio, 37enne del luogo, già noto alle F.F. O.O., poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per analogo reato.

Nel corso di un’attività a largo respiro attuata nell’ultimo periodo e finalizzata alla prevenzione e repressione del reato di spaccio di stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Spongano (Le) hanno constatato un improvviso e piuttosto anomalo via-vai di individui non residenti in una certa zona dell’abitato.

Eseguiti gli opportuni approfondimenti, anche attraverso specifici servizi di osservazione, i militari sono risaliti all’abitazione del DE PASCALI. E’ bastato attendere che un tossicodipendente si presentasse alla sua porta per acquistare la sua dose per far scattare l’operazione. Grande la sorpresa del “cliente” al momento del suo fermo, trovato in possesso di una modica quantità di stupefacente. Ma ancora più grande è stata quella dello spacciatore: i Carabinieri, con la scusante di un semplice controllo, sono entrati nell’abitazione ove hanno proceduto all’approfondita perquisizione dei locali e dei vani. Così, sparso fra diversi cassetti dell’abitazione, è stato trovato un ingente campionario di droghe: circa 20 gr. di cocaina suddivisa in 44 dosi e 10 flaconi di metadone privi di etichetta, oltre a tutto il materiale per lo stoccaggio, confezionamento e spaccio di stupefacenti, tra cui un bilancino di precisione e due flaconi di ammoniaca. Della droga è stata finanche recuperata da un anfratto situato in giardino, probabilmente conservata in quel luogo per consegne “al volo”. Rinvenuti anche € 630,00 in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’illecita attività e pertanto sequestrati.

Ai militari non è rimasto altro che trarre in arresto il DE PASCALI il quale, dopo le formalità di rito, dalla Caserma è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’A.G. competente.

E’ stato invece segnalato alla competente Autorità Amministrativa M.E., 25enne di Spongano (Le), che era stato fermato all’esterno dell’abitazione.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment