Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLA CASARANO RALLY TEAM CON GIANLUCA D’ALTO SUL PODIO ASSOLUTO DEL RALLY TERRA DI ARGIL.

LA CASARANO RALLY TEAM CON GIANLUCA D’ALTO SUL PODIO ASSOLUTO DEL RALLY TERRA DI ARGIL.

LA CASARANO RALLY TEAM CON GIANLUCA D’ALTO SUL PODIO ASSOLUTO DEL RALLY TERRA DI ARGIL.

CON I RISULTATI COLTI IN CIOCIARIA LA SQUADRA SALENTINA SI CONFERMA NEGLI ALTI RANGHI DEL CRZ. OTTIMI RISCONTRI ANCHE DAL RALLY DI ALBA, DALLO SLALOM CORLETO-PERTICARA E DALL’EVENT SHOW PISTA SALENTINA.

Un caldo fine settimana di grande impegno e molta soddisfazione quello appena trascorso per la Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team che ha schierato 21 suoi portacolori in quattro distinte e concomitanti manifestazioni svolte in giro per l’Italia. Un poker di gare che ha fruttato complessivamente sette vittorie e due secondi posti di classe, due vittorie e tre secondi posti di gruppo, due successi nelle categorie Under, sei piazzamenti nei primi dieci, tra cui uno sul podio assoluto e la conquista di un primo e un secondo posto nelle speciali classifiche riservate alle Scuderie.

A Pofi in provincia di Frosinone è andata in scena l’ottava edizione del Rally Terra di Argil, terzo atto della Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona a coefficiente 1,5, dove la squadra diretta da Pierpaolo Carra ha recitato ancora una volta un ruolo da prim’attore, confermandosi tra le compagini di riferimento nella lotta per la conquista dei vari titoli. Il miglior risultato in classifica assoluta lo hanno ottenuto Gianluca D’Alto, campione di zona nel 2019 e Paolo Francescucci che alla guida del recente arrivo in casa EvoRally, la Volkswagen Polo Gti R5, hanno concluso la gara cogliendo un brillante terzo posto assoluto. Il pilota salernitano alla sua seconda gara sulla vettura della casa tedesca, oltre ad evidenziare una rapida capacità di adattamento al performante mezzo, ha ancora una volta dimostrato doti velocistiche e tecniche eccellenti, comprovate da una costanza di rendimento che non è stata sminuita nemmeno dal problema al collettore di scarico, palesato nel corso della ps4 che ha limitato le prestazioni della vettura e che si è protratto nei successivi impegni cronometrati. Il piazzamento colto in gara permette al pilota salernitano di compiere un importante balzo nella classifica assoluta del CRZ Zona 7, salendo al terzo posto e condividendo la posizione con il compagno di squadra Luigi Bruccoleri, assente in terra laziale.

Ottimo il duplice esordio con i colori della Casarano Rally Team e in classe R5 per Davide Ardiri che in coppia con Roberto Longo e alla guida della Skoda Fabia preparata e seguita in gara dalla Step Five Motorsport, ha ultimato la gara in sesta posizione assoluta e al quinto posto di classe. L’equipaggio siciliano ha sin da subito intrapreso un bel duello sul filo dei secondi con Giannetti per la conquista della quinta posizione. Una lotta entusiasmante che dopo la ps4 vedeva il driver messinese inseguire staccato di un solo secondo e un decimo. Sul successivo tratto cronometrato Ardiri commetteva un errore, una piccola divagazione che gli  costava molti secondi e con essi la fine di ogni velleità per l’ipotetica conquista della top five. Resta comunque la più che positiva prestazione, suffragata dai riscontri cronometrici e dal buon feeling mostrato con la vettura. Nell’affollata classe N3/ProdS3, successo per Riccardo Pisacane ed Enrico Lenti su Renault Clio Rs Ferrara Motors; gara senza sbavature la loro con tempi sempre in progressione (due prove speciali vinte) e che gli hanno consentito di concludere l’evento in quattordicesima posizione assoluta, giungendo anche secondi di gruppo N, quarti tra le due ruote motrici  e vincitori tra gli Under 25. Il risultato conseguito permette al driver leccese, detentore del titolo R2B nella Coppa di Zona, di guadagnare la vetta provvisoria  sia nella coppa di categoria che nel Under 25, scavalcando il compagno di colori Giorgio Liguori che ha saltato l’appuntamento frusinate. E proprio grazie ai piazzamenti di D’Alto-Francescucci, Ardiri-Longo e Pisacane-Lenti la Casarano Rally Team si è aggiudicata la coppa riservata alla scuderia prima classificata. Per il team casaranese si tratta di un “en plein”, visto che su tre gare valide per il CRZ (Casarano, Salento e Argil) ha sempre colto il successo di squadra.

Alle spalle di Pisacane in classifica assoluta è giunto l’equipaggio avellinese formato da Sabino Lonardo e Aniello Annarumma che hanno esordito con i colori Casarano Rally Team portando la Peugeot 208 Vti della 7Racing Rally Team ad occupare il terzo gradino del podio della classe R2B e giungendo quinti tra le vetture a due ruote motrici. Bella comunque la loro gara che li ha visi insediarsi nelle posizioni nobili della graduatoria di classe sin dalle prime prove speciali, ma contornata nella seconda parte da qualche sfortuna. Incappano infatti in una penalità  di 10 secondi per aver provato a riscaldare le gomme prima dello start della ps5 e poi sull’ultima prova, impattano con una pietra e temendo di aver forato procedono per circa un chilometro ad andatura rallentata. La speciale conclusiva ha invece avuto un esito molto negativo per Fortunato Di Fonzo e Jacopo Moro che dopo aver a lungo primeggiato con la Renault Clio Williams messagli a disposizione dalla FT Car Sport in classe ProdE7/A7, sono rimasti vittima a poco più di due chilometri dal fine prova, di una foratura all’anteriore sinistra dovuta a una pietra. Risultato ventuno posizioni perse nell’assoluta e primato di classe cancellato. Chiudono cinquantottesimi nella generale e secondi di categoria. Ritirati invece sulla ps5 mentre erano decimi assoluti e al comando della classe R2B Michele Campagna e Doriano Maini su Ford Fiesta Rally4, traditi dal cedimento del semiasse. Analoga sorte, nella stessa prova e per l’identico inconveniente meccanico per Marco Palombi e Mattia Cipriani su  Peugeot 106 Rallye costretti alla resa mentre erano stabilmente al comando della N2/ProdS2 e mentre occupavano la seconda posizione tra gli Under 25.

In provincia di Cuneo con la disputa del 15°Rally di Alba si è invece consumato il terzo round del Campionato Italiano WRC e il secondo atto della Coppa Rally ACI Sport di Prima Zona a coefficiente 1,5. In questo contesto la Casarano Rally Team ha schierato due equipaggi, Massimo Menegaldo in coppia con Federica Scaglione in gara su una Skoda Fabia R5 by Miele Racing che ha concluso l’impegno sugli scenografici “sali-scendi” albesi in quarantaseiesima posizione assoluta e ventottesima di classe, giungendo anche nono tra gli iscritti al R Italian Trophy primo raggruppamento e decimo nella Michelin Zone Rally Cup e Mattia Menegaldo, primogenito di Massimo che ha corso, affiancato da Marco Amerio, su una Peugeot 208 Vti iscritta in classe R2B anch’essa preparata da Miele Racing.  Il diciannovenne driver piemontese ha concluso la gara in novantunesima posizione assoluta, giungendo diciassettesimo di classe, settimo tra gli Under 25, quinto nel secondo raggruppamento del R Italian Trophy e ventesimo tra gli iscritti al monomarca della casa di pneumatici di Clermont-Ferrand.

In provincia di Potenza, nella seconda edizione della Coppa Città di Corleto-Perticara, gara nazionale di Slalom Singolo valida quale prova d’apertura del 18° Challenge Interregionale Campania, Basilicata e Puglia, ottima prova di Cosimo Antonio Sergi che conferma il suo splendido stato di grazia al volante della sua fedele Fiat 126 Proto spinta da un motore Suzuki di derivazione motociclistica. Il driver casaranese ha conquistato il quinto posto assoluto, vincendo la classe E2SH 1150 e giungendo secondo nella classifica di gruppo.

Dopo aver fatto segnare il quinto miglior tempo nelle prove ufficiali, l’alfiere Casarano Rally Team, nel corso della prima manche è incappato arrivando a gas spalancato al secondo tornantino, in una spettacolare intraversata in assoluto controllo, che ha mandato in visibilio il pubblico presente, ma che lo ha attardato in classifica. Nella tornata successiva si è però degnamente riscattato facendo segnare il terzo tempo assoluto e il primo di gruppo. La terza manche, conclusa al quarto posto e percorsa in 2 minuti 28 secondi e 15 centesimi è stata quella che ha poi certificato la sua progressione nei tempi e che gli è valsa il bel risultato nella classifica finale.

Sono stati otto equipaggi su undici a portare a termine la seconda edizione dell’Event Show Pista Salentina, manifestazione atipica sperimentale disputata sull’omonimo circuito di Torre San Giovanni-Marina di Ugento. Anche in questa occasione la Casarano Rally Team ha brillato con i propri portabandiera. Equipaggio meglio piazzato in classifica assoluta è stato quello formato da Antonio Dino Palma e Salvatore Malagnino che hanno esordito alla guida della Mitsubishi Lancer Evo 9 conquistando, grazie a una costanza di rendimento, un meritato quarto posto, oltre al successo in classe R4. Per Palma si tratta della seconda vittoria di classe ottenuta quest’anno e che arriva dopo quella colta in Racing Start al Rally Città di Casarano. Anche per Fioravante Primoceri la prestazione colta nel weekend fa seguito al bel risultato ottenuto a Casarano. Sempre in coppia con Gabriele Ciullo, il pilota ugentino al volante di una Renault Clio Williams, si è piazzato al settimo posto assoluto, primeggiando in gruppo N e di conseguenza tra le N2000 e giungendo secondo tra le vetture a due ruote motrici. Staccato di due posizioni in classifica assoluta, su una vettura simile, si è piazzato il fratello minore di Fioravante, Mattia Primoceri che navigato da Alessio Portone ha positivamente impressionato con tempi sempre a ridosso della top ten, che gli sono valsi la conquista del secondo posto di gruppo e di classe, ma anche il successo tra gli Under 23 e il terzo posto tra le vetture “tuttoavanti”. Altra vittoria quella colta nel gruppo Racing Start Plus da Antonio Branca e Giovanni Mattia Casto che hanno portato la loro Peugeot 106 in quattordicesima posizione assoluta, vincendo in solitaria tra le 1.4 Plus. Doppio terzo gradino del podio, gruppo e classe, invece per Luca Sarcinella e Giorgio Casarano su Peugeot 106 Rallye RS1.6, che hanno ultimato le loro fatiche occupando la sedicesima piazza nella generale. Diciannovesimi assoluti Paolo De Marco e Enrico Carbone anche loro su Peugeot 106, ma in allestimento gruppo N. Per loro una gara da incorniciare con il successo di classe N1600, il quarto posto di gruppo e la conquista della terza piazza nella speciale classifica riservata agli Under 23.

Tornato al volante dopo la parentesi Rally Città di Casarano nel ruolo di seconda guida, Francesco Rizzello in coppia con la fidanzata Aurora Rosafio su una Citroen Ds3, ha primeggiato in solitaria in RSTB1.6 progredendo costantemente nei tempi e chiudendo in ventunesima posizione assoluta. Progressione anche quella di cui si è reso autore Pierpaolo Calò nuovamente in coppia con Pasquale Giaffreda che dà continuità al risultato colto nel Rally Città di Casarano portando la sua Peugeot 106 in ventitreesima posizione assoluta e al sesto posto di classe RS1.6.

Costrette al ritiro invece le altre tre Peugeot 106 pilotate da Luca Capoferri e Lorenzo Pagnoni nella versione A6, da Danilo Memmi e Daniele Ferilli nell’allestimento RS1.6 e da Ivan Margiotta e Roberto De Maria in configurazione K10.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment