Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLA CGIL LECCE AL FIANCO DEI GIOVANI DELLA GLOBAL CLIMATE STRIKE

LA CGIL LECCE AL FIANCO DEI GIOVANI DELLA GLOBAL CLIMATE STRIKE

LA CGIL LECCE AL FIANCO DEI GIOVANI DELLA GLOBAL CLIMATE STRIKE

La Cgil di Lecce aderisce allo sciopero globale del 27 settembre, organizzato dal movimento Fridays For Future e sarà presente alla manifestazione che partirà da Porta Napoli alle ore 9. Sarà una presenza discreta, senza simboli in modo da non togliere visibilità ai veri protagonisti della giornata: gli studenti. Per la Cgil coniugare sviluppo, lavoro e ambiente è una priorità strategica. Ed il modo per centrare l’obiettivo è la giusta transizione verso la decarbonizzazione.

Il terzo “Sciopero globale per il clima” (Global Climate Strike) segue le manifestazioni globali di venerdì 15 marzo 2019 e di venerdì 24 maggio 2019, promossi dal movimento dei “venerdì per il futuro” (Fridays For Future, #FFF). Il movimento è nato a livello globale sull’esempio della giovanissima studentessa svedese Greta Thunberg. Sin dall’inizio, la Cgil ha aderito e sostenuto questo movimento. Al punto che il 15 marzo il segretario generale Cgil, Maurizio Landini, ha incontrato Greta nella sede della Cgil nazionale e le ha conferito la tessera onoraria.

La Cgil è impegnata nella lotta per la giustizia climatica, fin dai primi anni delle conferenze Onu sul clima, ma ora davvero non c’è più tempo e l’emergenza climatica deve guidare sempre più la nostra azione perché attraversa profondamente i nostri valori fondanti: la giustizia sociale, la ricerca della piena occupazione, la lotta per l’equità intra e intergenerazionale e di genere, la difesa dei diritti umani. Per questo ogni volta che si profila una scelta strategica (nuovi impianti e infrastrutture per il gas e nuove estrazioni di petrolio e gas o efficienza energetica, rinnovabili, sistemi di accumulo e digitalizzazione reti, mobilità sostenibile e collettiva o vecchio sistema di mobilità individuale su gomma, crescita infinita o ripartizione equa delle risorse limitate del pianeta) dobbiamo sempre scegliere l’opzione che va nella direzione della giustizia climatica.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment