Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLA CORTE DEI CONTI HA BOCCIATO IL PIANO DI RIEQUILIBRIO PRESENTATO DA PALAZZO CARAFA

LA CORTE DEI CONTI HA BOCCIATO IL PIANO DI RIEQUILIBRIO PRESENTATO DA PALAZZO CARAFA

LA CORTE DEI CONTI HA BOCCIATO IL PIANO DI RIEQUILIBRIO PRESENTATO DA PALAZZO CARAFA

È arrivata nella giornata di oggi una vera e propria doccia fredda per l’attuale Amministrazione Comunale guidata da Carlo Salvemini. Con il piano di riequilibrio a suo tempo presentato il Primo Cittadino leccese e la sua Giunta sperava, con la formula del predissesto, di salvare il Comune dalla bancarotta.

E così, dopo quasi tre anni, giunge la bocciatura della manovra pluriennale (votata dal Consiglio comunale a gennaio 2019) della quale la Corte dei Conti contesta la sostenibilità.

«Il piano di riequilibrio – scrive la Corte dei Conti – non risulta proporzionato alle problematiche finanziarie esistenti e non risulta idoneo sia in termini di competenza che di cassa al risanamento finanziario dell’ente». Per questo non può essere approvato. La decisione presa ovviamente crea preoccupazione e sconforto a Palazzo Carafa che ora a 30 giorni per il ricorso.

La bocciatura apre ad uno scenario preoccupante: il ritorno alla condizione di predissesto ma senza gli strumenti per fare fronte alla situazione. Il Comune ha trenta giorni per decidere se ricorrere a misure correttive che possano far decadere la bocciatura. Scaduti i quali ha venti giorni di tempo per dichiarare il dissesto.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment