Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliLA FESTA NELL’ORTO DI B

LA FESTA NELL’ORTO DI B

LA FESTA NELL’ORTO DI B

Con un weekend di laboratori, installazioni e festa, giunge a conclusione L’Orto di B, il progetto di BlaBlaBla a Trepuzzi. Un percorso sensoriale tra i colori e i profumi della terra. Domenica 15 uno spettacolo circense e la consegna del certificato di “piccolo ortocoltore”.

Hanno piantato pomodori, zucchine, insalata, verdure come i cavoli, broccoli, ma anche erbe aromatiche e fragole, oltre agli alberi di agrumi, melograni, corbezzoli e agli ortaggi provenienti dal Brasile, cueve e okra, piantati in collaborazione con il progetto dell’orto comunitario di Unipop-Interazione.

Dopo tre mesi di attività, nel rigoglioso Orto di B, è arrivata l’ora della festa. Una festa aperta alla comunità in un weekend nel quale si danno appuntamento tutti i bambini che hanno partecipato al progetto di BlaBlaBla a Trepuzzi, patrocinato dal Comune di Trepuzzi e vincitore del concorso ‘Orizzonti solidali 2021’ promosso dalla Fondazione Megamark in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila, unico progetto vincitore nella provincia di Lecce.

Il percorso sensoriale tra i colori e i profumi della terra ha coinvolto le bambine e i bambini tra i 4 e i 10 anni nella progettazione, creazione e mantenimento di un orto in una zona periferica della cittadina, un contesto urbano e sociale caratterizzato da edilizia popolare. L’orto di B, aveva come obiettivo quello di istituire piccole comunità di apprendimento in grado di riconnettere le bambine e i bambini con le radici del cibo e della vita, attraverso la realizzazione e il mantenimento di un orto.

Un modello educativo che permette anche la comprensione di concetti di biodiversità, ecosistemi ed ecologia basica, oltre a sviluppare un rapporto sano con il cibo nel rispetto della natura, dei suoi ritmi e dei cicli.  Ora è tempo di festa e, magari, di qualche primo e simbolico raccolto.

Il via sabato 14, nell’orto attiguo al Centro educativo di BlaBlaBla, in zona Santi, con due laboratori: alle 17, “Rose nell’insalata”, rivolto ai bimbi dai 4 ai 6 anni che imparano a stampare con frutta e ortaggi”, mentre alle 17.30, i più grandi seminano futuri colori e profumi, preparando e lanciando tra il cemento le “Bombe di semi”, dando vita ad una vera e propria “guerrilla gardening”.

La grande e festosa chiusura è in programma domenica 15, dopo gli ultimi laboratori: dalle 17.30 “A piedi nudi. Viaggio tra me e la terra”; “A occhi chiusi”, un’esplorazione sensoriale di erbe aromatiche e “Questo non è un giardino! Sento, pianto, raccolgo”.

La Festa di B ha inizio alle 19 ed è aperta a tutta la comunità.

A seguire, “In cerchio” uno spettacolo di arte circense e teatro di strada di Giulio Linguiti, basato interamente sulla roue Cyr e la manipolazione di oggetti: un cappello e un bastone da passeggio; un cerchio gigante, una sfera e la vivacità di un corpo che ci gioca e li rende vivi, riempiendo di emozioni lo spazio che c’è fra l’artista e il pubblico.

La festa si chiude con la consegna del certificato di “piccolo orticoltore” a tutti i bambini e le bambine che hanno piantato e si sono presi cura dell’orto con amore.

“Dopo due anni di pandemia e di restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria – dice il sindaco di Trepuzzi Giuseppe Taurino – la nostra comunità sente forte l’esigenza di tornare alla normalità. Mesi di chiusure e blocchi necessari, hanno condizionato in particolar modo la vita delle fasce deboli e delle nostre bambine e bambini. Abbiamo la necessità di recuperare il tempo perso. Questi eventi, che da sempre abbiamo promosso e sostenuto come amministrazione, sono parte fondante della nostra azione sociale. L’obiettivo è quello di riuscire a formare le generazioni future, trasferendo loro l’idea di una comunità inclusiva, attraverso il gioco, i laboratori e l’arte. Un grazie speciale e un augurio di buon lavoro lo rivolgo all’associazione BLABLABLA che ha saputo, anche in un periodo difficile, come quello appena trascorso, proseguire nella sua opera sociale, e che oggi può riprendere a pieno ritmo”.

“Nell’Orto di B le bambine e i bambini diventano protagonisti e creatori del proprio orto”, spiega Vito Greco, responsabile del progetto, “imparano dagli errori commessi, apprendono il senso della pazienza e l’importanza delle piccole cose. Grazie al sostegno della Fondazione Megamark e del Comune di Trepuzzi L’Orto di B si presta ad essere un’esperienza innovativa e creativa. L’Orto di B è un microcosmo fatto di colori, odori e sapori, che si presta alla scoperta e dell’apprendimento. L’amore per la natura è un sentimento innato, noi cerchiamo di imparare a coltivarlo”.

L’Orto di B è un progetto a cura di BlaBlaBla, con il patrocinio del Comune di Trepuzzi ed è vincitore del concorso ‘Orizzonti solidali’ promosso dalla Fondazione Megamark, realizzato in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila.

 

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazioni: 320/7087223; www.associazioneblablabla.it

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment