HomeCronaca e AttualitàLA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

Oggi è il 134° giorno di guerra

l presidente ucraino: i contrattacchi hanno “drasticamente ridotto il potenziale offensivo della Russia” e “le truppe ucraine stanno già avanzando in diverse direzioni tattiche, come nelle regioni di Kherson e Zaporizhzhia”. Kiev indaga su 21mila crimini di guerra

“Le armi che l’Ucraina ha ricevuto dai suoi partner occidentali funzionano in modo molto potente. Di conseguenza, le perdite degli occupanti russi non potranno che aumentare di settimana in settimana”. Queste le parole del presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel consueto messaggio serale ai cittadini. Intanto le autorità di Kiev hanno annunciato di stare indagando su 21 mila crimini di guerra commessi dai russi. L’esercito ucraino ha respinto l’assalto delle truppe russe nei pressi di Dolyna, in direzione di Sloviansk, città dell’Ucraina orientale ritenuta cruciale dopo Lysychansk e Severodonotesk.  Ursula von der Leyen avverte su possibili nuovi tagli al gas e persino su una possibile interruzione completa della fornitura dalla Russia.  La Commissione presenterà un piano il 20 luglio.

Gb, pesanti bombardamenti Donetsk ma scarsi progressi 

L’intelligence di sua Maestà osserva inoltre che il 5 luglio

scorso il governo russo ha presentato alla Duma un disegno di legge per introdurre “misure economiche speciali” e che tale provvedimento “è probabilmente un tentativo da parte del Cremlino di attuare misure economiche per sostenere l’operazione militare speciale senza una dichiarazione di mobilitazione dello Stato, che resta un tema sensibile dal punto di vista politico”.

Governatore ucraino Donetsk sollecita i civili a lasciare la regione

Il governatore della regione ucraina di Donetsk, Pavlo Krylenko, sollecita i civili a lasciare la zona in vista dell’offensiva delle forze russe. “La Russia ha reso l’intera regione di Donetsk in una zona pericolosa anche per i civili. Chiedo a tutti di lasciarla. Sfollare salva la vita”, ha dichiarato. Il sindaco di Slovyansk, la città considerata il prossimo obiettivo di Mosca, Vadym Lyakh ha predisposto autobus e treni, con destinazione l’Ucraina Occidentale, per i civili in fuga. Nel frattempo, i militari ucraini hanno costruito un muro difensivo lungo il fronte, a ridosso dei tre centri abitati di Siversk, Soledar e Bakhmut, dopo la caduta di Severodonetsk e Lysychansk, nella regione di Sloviansk, con l’obiettivo di fermare l’avanzata dei russi verso la zona industriale di Kramatorsk, quartier generale delle forze ucraine nel Donbass.

Kiev: missili contro Skadovsk, un morto e 4 feriti

Una persona è morta e altre quattro sono rimaste ferite, incluso un bambino, nel corso di un attacco lanciato ieri contro la città portuale ucraina di Skadovsk (sud), nella regione di Kherson occupata dai russi: lo ha reso noto il sindaco Oleksandr Yakovliev, secondo quanto riporta il Kyiv Independent.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment