HomeCronaca e AttualitàLA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

Oggi è il 144° giorno di guerra

Soccorritori: a Vinnytsia 23 morti e oltre 200 feriti

Le operazioni di soccorsi dopo che i missili russi hanno colpito la città di Vinnytsia, nell’Ucraina centro-occidentale, si sono concluse. Secondo il servizio di emergenza statale ucraino, 23 persone sono state uccise, 202 ferite, una persona è scomparsa e altre tre sono state salvate. Inoltre l’attacco che ha colpito il centro città il 14 luglio, hanno distrutto 55 abitazioni e 42 veicoli. Tutti i corpi sono stati identificati, ha annunciato il governatore della regione. Serhii Borzov ha detto che 68 persone sono attualmente ricoverate in ospedale, 14 delle quali in gravi condizioni.

 

Zelensky: continueremo a riconquistare i territori occupati

L’Ucraina ha riconquistato alcune aree occupate dai russi e che continuerà a lottare per riconquistare il territorio. A dirlo il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un videomessaggio.  “Siamo già riusciti a liberare parte del territorio occupato dopo il 24 febbraio”, ha detto.   “Gradualmente libereremo altre regioni del nostro paese che sono attualmente occupate”, ha assicurato. Le forze ucraine hanno recentemente lanciato una controffensiva nel sud del Paese e pochi giorni fa hanno bombardato un deposito di munizioni russo nella regione di Kherson.

 

Erdogan sente Macron: ci sarà rapida attuazione piano export grano

I colloqui sullo sblocco delle esportazioni di grano ucraino che si sono tenuti nei giorni scorsi a Istanbul sono stati al centro di un colloquio telefonico tra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e quello francese, Emmanuel Macron. Lo riporta l’agenzia Anadolu, secondo cui Erdogan ha messo al corrente il leader francese dell’intesa per creare un centro di coordinamento a Istanbul sotto l’egida dell’Onu. Il presidente turco ha assicurato una rapida attuazione del piano per l’export del grano ucraino.

Kiev: esercito russo prepara nuova fase dell’offensiva

Le forze russe si preparano per una nuova fase dell’offensiva. Lo riferisce Vadym Skibitsky, rappresentante della direzione dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino, secondo quanto riporta Kiev Independent. Skibitsky ha anche affermato che invece la minaccia di un attacco dalla Bielorussia non è attualmente così alta come prima dell’inizio dell’invasione russa.

 

Servizio nazionale emergenze: centinaia di persone in fuga dal Donetsk

Continua l’evacuazione dalla regione del Donetsk: centinaia di persone stanno lasciando in queste ore le zone delle ostilità. Lo riporta il canale Ukraine Now, riferendo i dati del Servizio Nazionale per le Emergenze ucraino. Secondo quanto riferito, in un solo giorno, durante l’evacuazione alla stazione ferroviaria di Pokrovsk, i soccoritori hanno assistito 658 bambini, di cui 32 bambini.

 

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment