HomeCronaca e AttualitàLA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

Oggi è il 146° giorno di guerra

Kiev: evacuati 943 civili da aree occupate dai russi a Kharkiv

Le forze armate ucraine hanno aiutato a evacuare 943 civili, tra questi 216 bambini, dai territori occupati a Kharkiv, regione nord-orientale del paese. Secondo il governatore dell’oblastv, Oleh Syniehubov, autorità e volontari hanno partecipato all’evacuazione. Lo riporta il Kyiv Independent.

 

First lady ucraina a Washington ha incontrato Blinken

La first lady dell’Ucraina, Olena Zelenska, che mercoledì parlerà al Congresso degli Stati Uniti, è arrivata a Washington. La moglie del presidente Volodymyr Zelensky ha incontrato il segretario di stato americano, Antony Blinken.

 

Zelensky annuncia nuovi licenziamenti al servizio di sicurezza

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato il licenziamento di 28 funzionari del servizio di sicurezza dell’Ucraina. “Un’altra notizia importante per quanto riguarda il servizio di sicurezza: è in corso un audit del personale. La questione del licenziamento di 28 funzionari è in fase di risoluzione” ha affermato nel suo consueto discorso serale citato da Ukrainska Pravda e Unian. Secondo Zelensky si tratta di funzionari di diversi livelli e le ragioni del loro licenziamento sarebbero ascrivibili a risultati lavorativi deludenti.

 

Esperto militare ucraino: forze speciali russe a caccia degli Himars

Mosca starebbe inviando più di 200 forze speciali in Ucraina per dare la “caccia” all’Himars, il lanciarazzi a lungo raggio fornito a Kiev dagli Stati Uniti. Lo ha detto l’esperto militare ucraino Oleg Zhdanov, secondo cui la guerra russo-ucraina starebbe entrando in una nuova fase: la guerra delle forze speciali.
Ue: sicurezza alimentare peggiora ogni giorno

La situazione della sicurezza alimentare in Ucraina peggiora continuamente, vediamo i russi che bruciano cereali nei campi e le capacità di stoccaggio sono messe a rischio. Lo ha detto il commissario Ue all’agricoltura, Janusz Wojciechowski. “Dobbiamo essere realisti”, davanti alle grandi quantità di grano bloccate “dobbiamo considerare come portare i cereali fuori dall’Ucraina, ma a un certo punto potremmo essere costretti a inviare cereali” al paese in difficoltà, ha evidenziato il commissario.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment