HomeCronaca e AttualitàLA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

Oggi è il 156° giorno di guerra

La Lituania annuncia nuovo pacchetto aiuti militari a Ucraina. Include munizioni militari e 10 veicoli blindati

La Lituania fornirà all’Ucraina un nuovo pacchetto di aiuti militari, che include munizioni militari e 10 veicoli blindati. Lo ha affermato il presidente della Lituania Gitanas Naueda in un briefing con il presidente Volodymyr Zelensky a Kiev. Lo riporta Ukrinform. Nauseda ha osservato che la Lituania aveva fornito aiuti militari all’Ucraina sia all’inizio dell’invasione su vasta scala che nei mesi successivi. “Continuiamo a farlo ora e non sono venuto a mani vuote. Il nuovo pacchetto include munizioni e 10 veicoli blindati”, ha proseguito il presidente lituano.

Berlino: aiuti a Kiev su difesa nucleare, biologica, chimica

La Bundeswehr, l’esercito tedesco, fornirà all’Ucraina mezzi e attrezzature per la difesa Nbc, cioè la protezione da agenti nucleari, biologici e chimici. Lo ha annunciato oggi la ministra tedesca della Difesa, Christine Lambrecht.   Il pacchetto, del valore di oltre 860.000 euro, comprende sistemi del tipo Hep 70, che include sei veicoli con attrezzature complete di decontaminazione. L’addestramento dei militari ucraini all’uso dei sistemi è già stato effettuato.

Zelensky premia i militari ucraini al parlamento di Kiev

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha assegnato la Croce di guerra al merito al personale militare nel parlamento di Kiev.   “La Croce di guerra al merito è un premio per le azioni forti compiute da persone forti – ha detto -. Stiamo insieme a chi difende eroicamente il nostro Paese sul campo di battaglia. Gratitudine e rispetto per tutti i nostri soldati!”. Lo riporta Ukrinform.

Mosca: risposta simmetrica a Svezia e Finlandia nella Nato

Con l’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato, la Russia dovrà “sottoporre a revisione” i suoi rapporti con i due Paesi. Lo ha affermato il numero due del consiglio di Sicurezza russo, Dmitri Medvedev, ribadendo quanto già annunicato dal Cremlino: che la reazione di Mosca alle minacce derivanti dall’adesione all’Alleanza atlantica sarà “simmetrica”.

L’Estonia impone restrizioni sui visti a russi e bielorussi

Il governo estone ha limitato la concessione di permessi di soggiorno temporanei ai cittadini russi e bielorussi e ha interrotto il rilascio dei visti di studio ai cittadini russi. Lo riporta il Kiev Independent, aggiungendo che i cittadini russi e bielorussi non potranno registrarsi per un lavoro a breve termine in Estonia anche se hanno ottenuto il diritto legale di soggiornare in un altro paese dell’Unione europea, salvo la loro possibilità di richiedere un visto per periodi più lunghi in Estonia.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment