Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

LA GUERRA IN UCRAINA

Oggi è il quarantottesimo giorno di guerra

Kiev: “Difesa Mariupol continua”

“La difesa di Mariupol continua. Il collegamento con le unità delle forze di difesa che difendono eroicamente la città è stabile e viene mantenuto”. Lo ha detto il comandante delle forze armate ucraine, Valery Zaluzhny, dopo che i separatisti filo-russi di Donetsk hanno rivendicato di aver preso il “totale controllo” del porto della città. “Sottolineo che lo svolgimento delle operazioni di difesa non è un argomento di discussione pubblica. Stiamo facendo il possibile e l’impossibile per vincere e salvare la vita del personale e dei civili”, ha aggiunto Zaluzhny, citato dall’Ukrainska Pravda.

 

Usa: “Veicoli russi a Est in Ucraina”

Il Pentagono ha confermato oggi che la Russia sta inviando centinaia di veicoli militari, compresi elicotteri da combattimento e artiglieria, nell’Ucraina dell’est in vista di una nuova e importante fase della guerra. Lo riporta il New York Times. La conferma del dipartimento della Difesa americana è arrivata dopo la diffusione venerdì di immagini satellitari che mostravano una lunga colonna di veicoli militari russi che si muovevano dalla città orientale di Velykyi Burluk verso la città di Izium

 

Nehammer: “Nell’est si prepara attacco massiccio”

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha detto, dopo l’incontro con il presidente russo Vladimir Putin, di non essere ottimista per quanto riguarda l’offensiva russa nell’est dell’Ucraina, dove si sta preparando “un attacco brutale e massiccio”. Dopo il colloquio Nehammer ha informato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen “dell’importanza di un confronto diretto” con il presidente russo.

38m fa18:45

 

Nehammer: “Putin non si fida della comunità internazionale”

“Putin diffida della comunità internazionale e del diritto internazionale”. Lo ha detto il cancelliere austriaco Karl Nehammer, ribadendo al contrario la loro importanza. Il presidente russo, ha proseguito Nehammer, ha insistito sul fatto che l’Ucraina fosse responsabile dei crimini di Bucha. A questa affermazione sarebbe seguita una “seria discussione”. Putin ha parlato ancora una volta di “operazione militare speciale”. Secondo il cancelliere, è importante ribadire che la guerra e l’occupazione “non saranno mai accettati”. L’Austria, come Paese neutrale, condannerà i crimini di guerra e sosterrà la giustizia internazionale.

 

Cina: Nato non destabilizzi anche l’Asia e il mondo

La Cina ha esortato la Nato “ad astenersi dal tentativo di destabilizzare l’Asia o il mondo in generale”: è la risposta del portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian alle affermazioni del segretario generale dell’Alleanza Jens Stoltenberg, secondo cui Pechino pone “una sfida sistemica” alla sicurezza nazionale delle “democrazie”. La Nato dovrebbe smettere “di diffondere osservazioni false e provocatorie” contro la Cina e abbandonare “il suo approccio conflittuale di tracciare linee basate sull’ideologia”. Pechino è “fortemente insoddisfatta e risolutamente contraria alle recenti accuse infondate e agli attacchi diffamatori”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment