Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaLA MAGGIORANZA DI GOVERNO HA DECISO DI NON PARTECIPARE ALLA VOTAZIONE SUL CASO GREGORETTI

LA MAGGIORANZA DI GOVERNO HA DECISO DI NON PARTECIPARE ALLA VOTAZIONE SUL CASO GREGORETTI

LA MAGGIORANZA DI GOVERNO HA DECISO DI NON PARTECIPARE ALLA VOTAZIONE SUL CASO GREGORETTI

La maggioranza di governo non parteciperà alla riunione né al voto della Giunta delle immunità del Senato, convocata alle ore 17 per votare la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini sul caso Gregoretti. Come riporta ‘Ansa’, l’ha deciso la riunione di maggioranza, con i capigruppo di Pd-M5s e Iv e i componenti della Giunta.

In una nota congiunta, i capigruppo e i componenti della Giunta delle immunità della maggioranza al Senato hanno scritto: “Non ci presenteremo in Giunta in quanto la convocazione di oggi è frutto di gravi forzature sia del presidente Gasparri che della presidente Casellati. Non ci presenteremo anche perché non sono state accolte le richieste di approfondimenti istruttori avanzate in Giunta. Siamo contrari all’utilizzo strumentale che il centrodestra sta cercando di fare delle istituzioni”.

La decisione della maggioranza di non partecipare alla votazione potrebbe portare a un nulla di fatto, rinviando la decisione finale all’Aula.

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini è accusato di sequestro di persona ai danni dei 131 migranti salvati nel Mediterraneo e sbarcati il 31 luglio scorso, con l’aggravante dell’abuso di potere e dell’aver commesso il fatto a danno di minori.

A margine di un pranzo con i militanti a San Lazzaro di Savena, nel Bolognese, lo stesso Matteo Salvini ha ribadito l’appello al suo partito di votare a favore del processo.

Queste le sue parole riportate da ‘Ansa’: “È un anno e mezzo che si va avanti. Prima con la Diciotti, poi con la Gregoretti: sbarchi bloccati, facendo il mio dovere. Risolviamola una volta per tutte: voglio un tribunale per vedere se un giudice dice che ho fatto il mio dovere oppure che sono un criminale”.

E poi: “Tagliamo la testa al toro. Ma anche Conte e Di Maio o erano distratti o verranno a processo con noi”.

Proprio Luigi Di Maio, sul caso Gregoretti, ha detto in alcune dichiarazioni riportate da ‘Ansa’: “Salvini è passato dal sovranismo al vittimismo, ma è solo tattica. Il nostro obiettivo come parlamento deve essere di lavorare per i cittadini, la magistratura si occuperà della questione Gregoretti. Ognuno si prenda le sue responsabilità”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment