Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLA PARTITA VISTA IL GIORNO DOPO

LA PARTITA VISTA IL GIORNO DOPO

LA PARTITA VISTA IL GIORNO DOPO

Il Lecce sconfitto dopo undici giornate utili resta al secondo posto 

Dopo sei vittorie consecutive a supporto di undici turni utili che hanno portato alla conquista del secondo posto in classifica seminando euforia e felicità nell’ambiente sportivo leccese, la squadra si è dovuta inchinare all’avversario che è stato bravo a contrare i giallorossi.

More solito a fine gara si è avvertito qualche mugugno e la immancabile caccia all’errore ma soprattutto al colpevole.

Sinceramente credo che sia una ricerca inutile perché, dato che il gioco del calcio è un fatto collettivo e non del singolo, è inutile cercare il colpevole ma bisogna analizzare tutta la partita, a posteriore, per cercare di individuare gli errori commessi per cercare di evitarli in seguito.

Contro la Spal, analizzando tutti i dati che si raccolgono nell’arco della gara, non ho notato una differenza tale da poter dire che l’avversario è stato superiore al Lecce, forse è stato un po’ fortunato, traversa colpita da Stepinski, certamente è riuscito a sfruttare al massimo le occasioni da gol che si sono create.

Di sicuro non sarà questa sconfitta, che brucia di sicuro, a poter determinare un cambio di giudizio sul cammino fatto dal Lecce nel corso delle trentadue giornate giocate; sono sicuro che Corini saprà porre rimedio e ricaricare i giocatori a sua disposizione per il rush finale.

La seconda posizione è sempre del Lecce che ora vanta solo un punto sulla Salernitana che ha vinto a Chiavari sulla Virtus Entella (fanalino di coda) mentre il Monza è caduto ancora ad Ascoli restando a ben sei punti.

Per tutto ciò bisogna restare calmi e fiduciosi, se prima di Lecce vs Spal non eravamo già promossi ora non siamo bocciati, forse, solo rimandati a soffrire sino alla fine, ma i più lo erano già.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment