Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLA PIZZA DI 400 GRADI (LECCE) TRA LE MIGLIORI AL MONDO

LA PIZZA DI 400 GRADI (LECCE) TRA LE MIGLIORI AL MONDO

LA PIZZA DI 400 GRADI (LECCE) TRA LE MIGLIORI AL MONDO

per la guida “50 Top Pizza” di Luciano Pignataro

Un balzo dal 38esimo al 21esimo posto: 400 Gradi è l’unica pizzeria in Puglia inclusa nella guida

La Pizzeria 400 Gradi di Lecce si conferma un’eccellenza: è l’unica pizzeria dell’intera Puglia ad essere presente, anche quest’anno, nella guida “50 Top Pizza” – curata dal giornalista enogastronomico Luciano Pignataro e dagli esperti Barbara Guerra e Albert Sapere – che raggruppa le migliori pizzerie di tutto il mondo.

In un solo anno 400 Gradi ha guadagnato ben 17 posizioni, facendo un balzo dalla 38esima posizione del 2020 alla 21esima del 2021, andando così a posizionarsi nella metà alta di questa speciale classifica redatta da addetti ai lavori e destinata al pubblico di chi ama mangiare bene.

La cerimonia di premiazione si è svolta lunedì sera: i risultati sono stati comunicati nel corso di un’appassionante diretta streaming presentata dal conduttore televisivo Federico Quaranta (Linea Verde Radici) e seguita da migliaia di persone. Tutti i pizzaioli presenti in classifica erano collegati ed hanno così potuto ritirare virtualmente le onorificenze.

Tra loro – collegato dal quartier generale di via Adriatica, dove ha sede la sua pizzeria 400 Gradi – – c’era anche Andrea Godi, 31 anni, ideatore del brand 400 gradi e pizzaiolo. “Dopo il 38esimo posto dello scorso anno – racconta, ancora emozionato – mi aspettavo di essere tra i primi 50. Contavo di non aver perso terreno, speravo magari di aver guadagnato una o due posizioni. Quando, arrivati a metà classifica, non avevo ancora sentito pronunciare il mio nome, ho pensato che forse quest’anno era andata male. E invece è arrivata la sorpresa: abbiamo portato Lecce nell’Olimpo delle pizzerie mondiali. Un riconoscimento che premia tutti gli sforzi fatti da me, dai miei soci e dallo staff in un anno che per chi lavora nella ristorazione è stato molto difficile, segnato dalle chiusure e dai timori per la pandemia. Devo tanto a questa città ed è per far crescere questo territorio che il nostro impegno sarà sempre maggiore. Continueremo a lavorare con la professionalità di sempre, forse con un pizzico di orgoglio in più”.

La pizza

Cornicione alto, la pizza di 400 Gradi ha un impasto tradizionale ma è realizzata con tecniche moderne che prevedono l’uso di fermenti come la biga. Gli ingredienti, tra cui ci sono verdure a Km0 e bufale di origine campana certificata, rispettano rigorosamente la stagionalità.

_______________________________________________________

 

Andrea Godi, classe 1990, di Novoli (Lecce) è diplomato all’istituto Alberghiero “Presta-Columella” di Lecce, indirizzo cucina. Si è formato sul campo, facendo esperienza già da ragazzino nella pizzeria del padre, dove è cresciuto. Numerose le esperienze formative in giro per il Salento.

Nel 2011 ha fatto 6 mesi di formazione a Napoli, nella pizzeria “Da Attilio a Pigna Secca” di Attilio Baghetti, che è stato il suo maestro. Da Checco Pizza, a Lecce, ha completato la formazione sulla pizza napoletana.

Nel 2014, a 24 anni, apre la prima piccola pizzeria 400 Gradi, con 40 coperti e tre dipendenti. Nel 2017, 400 Gradi si sposta nell’attuale sede di via Adriatica, con 366 coperti e 50 dipendenti.

 

400 Gradi è l’unica pizzeria in Puglia ad avere il riconoscimento dei Tre spicchi del Gambero Rosso e l’unica in Puglia ad essere inclusa nella guida 50 Top Pizza Italia e Mondo, inoltre è presente nella guida Repubblica Sapori.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment