Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLAPADULA: “LE MIE PASSIONI IL CALCIO, IL PAINOFORTE E LA CUCINA..ED ORA LECCE”

LAPADULA: “LE MIE PASSIONI IL CALCIO, IL PAINOFORTE E LA CUCINA..ED ORA LECCE”

LAPADULA: “LE MIE PASSIONI IL CALCIO, IL PAINOFORTE E LA CUCINA..ED ORA LECCE”

Tocca, oggi, a Gianluca Lapadula  dialogare con i tifosi grazie ad Instagram in “siamo sempre con voi”.

Sicuramente Lapadula è una delle liete novità di quest’anno fra le fila giallorosse avendo contribuito non poco alla conquista del bottino di punti sinora raggiunto.

In questo periodo obblighi imposti anche lui si sta dedicando molto alla famiglia, alle sue bimbe, e oltre ad allenarsi si diletta al pianoforte.

“È piacevole stare a casa con la famiglia, oltre al tapis roulant suono il piano e sto avvicinando anche le bimbe a questa passione; ho sempre seguito mio padre e mi piace molto Billi Joel.  Amo allenarmi col sorriso la domenica però mi isolo con la musica, è un giorno a parte, e mi piace trovare le motivazioni in questo modo”.

Lapadula, che il DS leccese conosceva bene, è stato ingaggiato, in prestito con diritto di riscatto, dopo qualche stagione non molto fortunata. Torinese d’origine, oggi si presenta da solo e poi commenta così la sua stagione impreziosita da sette reti (Sampdoria, Sassuolo, Lazio, Cagliari, Torino e la doppietta al Napoli) oltre ad una doppietta in Coppa Italia all’esordio contro la Salernitana:

“Ho iniziato in porta, poi ho fatto il centrocampista, a 14 anni ho iniziato a fare il trequartista e l’anno che mi ha consacrato punta è in C 2. Lecce è stata la mia prima scelta. Mi è dispiaciuto per quello stop, dopo la partita con la Lazio, poi il gol annullato in Coppa a Ferrara, tutto sembrava andare male, dopo però grazie al gruppo ho ritrovato la mia serenità”.

Se i tifosi sono contenti di Lapadula, lui è contentissimo della sua scelta, peraltro innamorandosi della città:

“è stato un amore a prima vista, conoscevo già la Puglia, ma Lecce mi ha stregato, il tifo, la città, centro storico, sono contentissimo… ed i pasticciotti mamma mia… dopo la partita amo coccolarmi col cibo”.

Anche lui ama stare dietro i fornelli anche se sa bene che bisogna mantenersi in linea per farsi trovare pronto per la ripresa della preparazione:

“Una situazione particolare questa perché riflettendoci quando partiamo in ritiro per l’estate arriviamo da un mese che non siamo stati a casa… sarà molto diverso riprendere, gli ultimi giorni prima del ritiro faranno la differenza”.

Scherza con mister Liverani e Saponara che scrivono in diretta ed infine saluta tutti augurandosi ciò che tutti ci auguriamo:

 “Ringrazio tutti per l’affetto, non vedo l’ora di rivedere lo stadio pieno di tifosi a cantare ed abbracciare i miei compagni come prima… perché è di vitale importanza per il mondo, mi auguro che accada il prima possibile”.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment