Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaL’ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ED IMPRENDITORI DI GALLIPOLI SUI RIFIUTI PROPONE  

L’ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ED IMPRENDITORI DI GALLIPOLI SUI RIFIUTI PROPONE  

L’ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ED IMPRENDITORI DI GALLIPOLI SUI RIFIUTI PROPONE  

8

L’Associazione Commercianti e Imprenditori di Gallipoli, presieduta da Matteo Spada, avanza delle proposte in merito all’organizzazione della raccolta differenziata per le attività commerciali. La ditta interessata “Gial plast” ed il Comune di Gallipoli infatti, hanno stabilito di ritirare la differenziata per ogni categoria di rifiuto con la stessa cadenza settimanale delle abitazioni private. Questo sta creando non pochi problemi per la mole di rifiuti prodotta giornalmente da tante attività, tenendo anche presente che nel centro storico molti locali sono relativamente piccoli e comunque non preparati per ospitare all’interno un deposito di rifiuti. Due dunque le proposte avanzate dall’Associazione: un ritiro più frequente della differenziata per le attività commerciali e la creazione di isole ecologiche fisse e/o itineranti.

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE MATTEO SPADA

“Si sta diffondendo una sorta di agitazione generale per questa fase iniziale di cambiamento del sistema di raccolta rifiuti. Per questo, noi dell’Associazione Commercianti e Imprenditori di Gallipoli, vorremmo attirare l’attenzione dell’Amministrazione su questa problematica che non è da poco; chiediamo, fondamentalmente, di rimodulare le tempistiche con le quali vengono ritirati i rifiuti; anche perché, per un’attività nel pieno della sua funzione, è impensabile accumulare rifiuti per giorni e giorni, a meno che non si abbia a disposizione un capannone.

Quello che chiediamo in primis è che si contemplino le necessità delle attività commerciali per quanto riguarda il calendario del ritiro dei rifiuti e cercare di aumentare la cadenza settimanale del ritiro della differenziata per le stesse.

Nella riunione che c’è stata già con il Comune e con i rappresentanti della ditta “Gial Plast” inoltre, avevamo già avanzato delle proposte che potessero rendere meno difficoltoso questo periodo di cambiamento e meno oneroso per le attività questo nuovo sistema. Precisiamo che tutta la categoria, ma anche tutta la cittadinanza, è assolutamente favorevole e concorde nella necessità di avere un sistema di raccolta differenziata efficiente. Il problema è dunque mettere nelle condizioni le attività commerciali di poter conferire quanto più spesso possibile il rifiuto senza creare accumuli.

Per questo, abbiamo anche avanzato la proposta di istituire delle isole ecologiche, fisse o itineranti, che si fermano nei giorni stabiliti per il rifiuto stabilito per un tot di ore entro le quali i commercianti si possono recare per conferire i loro rifiuti.

Chiediamo semplicemente di semplificarci un po’ le cose: non fateci aspettare che venga la ditta a ritirare, ma metteteci nelle condizioni di poter conferire i nostri rifiuti ogni qualvolta si sia raggiunte il limite sopportabile e in base alle esigenze di ognuno. Il massimo sarebbe poi avere entrambe, sia isole ecologiche fisse, sia itineranti, come già avviene in altri comuni limitrofi. Questo renderebbe la raccolta differenziata meno disagevole per gli associati, per un vantaggio anche per la città e l’ambiente”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment