Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeLe donne nella storiaLE DONNE NELLA STORIA: GIORGIA BOSCOLO

LE DONNE NELLA STORIA: GIORGIA BOSCOLO

LE DONNE NELLA STORIA: GIORGIA BOSCOLO

Di sicuro la Donna che oggi è il soggetto delle mie ricerche non ha cambiato la storia del mondo così come certo non ha compiuto gesta che abbiano interessato problemi di importanza storica, ma, e credo di essere nel giusto, ha contribuito nell’ambito della vita quotidiana di una Città, Venezia, a cambiare degli assiomi di vita secolari.

Oggi ho voluto inserire tra le Donne nella Storia questa semplice Donna veneta, Giorgia Boscolo, che ha avuto la voglia e la costanza di svolgere un mestiere da secoli riservato agli uomini: il gondoliere, diventato per lei LA GONDOLIERA.

Giorgia Boscolo, classe 1986, è, infatti, la prima donna gondoliere a Venezia.

Per secoli questo è stato un mestiere per soli uomini. Dal 2010, solo undici anni fa, il cambiamento epocale: a vogare tra i canali di Venezia c’è anche una donna, la prima nella storia dei gondolieri.

Indossare la tipica maglietta a righe bianche e blu (o rosse, colore usato nel passato) è il sogno di bambina di Giorgia Boscolo, desiderosa di ripercorre le orme del padre Dante. Così il 13 agosto, a 24 anni e con due figli piccoli cui badare, si presenta all’esame di abilitazione, riuscendo a superarlo brillantemente.
Un’altra donna prima di lei, la tedesca Alexandra Hai, ci aveva provato senza fortuna, facendo credere che la tipica professione lagunare, celebrata da grandi scrittori (su tutti Carlo Goldoni), fosse totalmente inibita al gentil sesso.

La Boscolo dopo aver superato l’esame d’ammissione alla scuola per gondolieri, ebbe a dichiarare tra l’altro: “Voglio assolutamente fare il mestiere di gondoliera: non intendo acquisire una qualifica professionale solo per appenderla al muro. Certo, nell’ambiente sono tutti uomini, ma cercherò di farmi benvolere, di essere seria nel lavoro e di rispettare la categoria. Mi auguro di avere presto delle altre colleghe”.

Così Giorgia, bionda con il fisico palestrato, rompe una tradizione secolare che durava nell’ex Serenissima Repubblica da ben 900 anni, indossando naturalmente il classico cappello di paglia.

 

Ottavia Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment